Tech Gaming
SOCIAL:
Filed under: PC, Recensioni Videogiochi

Baldur’s Gate 3: Anteprima, Gameplay Trailer e Screenshot

🎮 Entra a far parte della community di Tech Gaming su Discord, clicca qui

A distanza di 10 anni Baldur’s Gate torna con il terzo capitolo della serie, nonostante sia stato lanciato a inizio Ottobre 2020 in Accesso Anticipato, il che significa che è ancora in sviluppo.

A seguire dunque vi riporto l’Anteprima, dopo aver trascorso del tempo in sua compagnia. Baldur s Gate 3 strizza l’occhio sia agli appassionati dei giochi di ruolo che a coloro che sono cresciuti con il celebre Dungeons & Dragons.

Freno gli entusiasmi anticipandovi che per ora non è disponibile la lingua italiana, dunque dovete avere dimestichezza con l’inglese per apprendere appieno la trama e le migliaia di righe di dialogo presenti.

Qualcuno ha detto Divinity? Baldur’s Gate 3 richiama per certi versi le meccaniche del titolo menzionato, dalla gestione del party e inventario al sistema di combattimento, nonostante rimanga naturalmente fedele alla saga originale. La prima miglioria apportata riguarda la gestione della camera, rigorosamente in isometrica ma con la possibilità di zoomare fino ad una distanza ravvicinata, nonostante il movimento del personaggio viene affidato al clic e non ai classici WASD o stick analogici.

Allo stato attuale impiegherete 50 ore per completarlo, tenendo bene a mente che solo 20 ore sono per il Primo Atto della Campagna, l’unico attualmente disponibile, il tempo restante viene speso tra esplorazione e attività secondarie. Il gioco inizia con la creazione del personaggio, potrete scegliere non solo la razza di appartenenza ma anche la classe, le abilità ed attributi oltre una manciata di modifiche estetiche.

Dopo aver speso diverso tempo nella creazione del protagonista ed aver assistito alla cutscene introduttiva, vi ritroverete nella base nemica, dove potrete famigliarizzare con le meccaniche del gioco, dall’esplorazione all’interazione con gli elementi presenti nello scenario, oltre naturalmente il sistema di combattimento rigorosamente a turni.

46.000 line di dialogo, 600 personaggi e 146 differenti abilità, oltre 80 tipi di combattimento solo nel primo Atto, e non manca all’appello il multiplayer online a 4 giocatori. Ad inizio avventura avete la possibilità di scegliere il livello di difficoltà, da quello rivolto a chi preferisce godersi la Storia senza impegno al più alto per chi cerca un certo livello di Sfida.

Come anticipato il sistema di combattimento è basato sul turni, spostandovi, utilizzando oggetti, attaccando e compiendo altre azioni consumerete energia, ciò vi porterà a studiare con attenzione il da farsi, lo stesso vale ovviamente per gli alleati del party. Eliminando i nemici potrete raccogliere materiali e oggetti utili, oltre che equipaggiamenti da utilizzare.

Come in ogni gioco di ruolo che si rispetti non manca all’appello la possibilità di accumulare esperienza per salire di livello e migliorare le abilità ed equipaggiamenti del party. Anche se non avete molta dimestichezza con l’inglese, il generoso e intutiivo HUD vi porrà di fronte tutto ciò di cui avete bisogno, dalla mappa del mondo all’inventario.

Nell’angolo in alto a destra dello schermo è presente la mappa, la quale viene rivelata gradualmente, con eventuali elementi con i quali è possibile interagire, nella parte bassa invece l’inventario, le abilità e la salute del personaggio in uso. La camera contrariamente a quanto accade in altri giochi può essere spostata liberamente, esplorando gli scenari senza spostare il personaggio, in questo modo potete dare un’occhiata a ciò che si trova in lontananza o se ci sono forzieri ed altri oggetti utili da raccogliere.

In qualsiasi momento è possibile salvare i progressi, per riprendere la partita dall’ultimo punto raggiunto, anche se ci sono una generosa quantità di checkpoint pronti a salvare i progressi in modo autonomo. Nel corso dell’avventura esplorerete vasti scenari, trascorrete tempo nello svolgimento di missioni primarie e secondarie, combattimenti e gestione del personaggio, oltre una lunga e per lunga intendo davvero lunga serie di dialoghi, nei quali potrete avere maggiori dettagli sulla trama principale.

Sul fronte grafico Baldur’s Gate 3 sfoggia modelli sia per i personaggi che scenari molto dettagliati, ma con alcuni problemi nel caricamento delle texture e qualche bug di tanto in tanto, nulla che non possa essere risolto nel tempo, considerando che si tratta pur sempre di un Accesso Anticipato. Ho apprezzato la stabilità del framerate a dettagli massimi, su un PC con processore i9 9900K, 32 GB di RAM DDR4 e scheda video ASUS ROG 2080 SUPER 8 GB. Qualora decidiate di acquistarlo, tenete bene a mente che non è un prodotto finito ma è ancora in sviluppo.

Condividilo

Se vuoi supportare Tech Gaming gratuitamente, puoi farlo seguendo i Social:

Se vuoi Supportare Tech Gaming economicamente, puoi farlo come segue:

Tech Gaming offre a Follower e Abbonati del canale Twitch dei Giochi GRATIS, per maggiori informazioni clicca qui

Il tuo supporto è molto importante per mantenere vivo e aggiornato il portale!

Questo sito utilizza i cookie per garantire ai nostri utenti l'esperienza migliore possibile. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie Privacy policy