Tech Gaming
SOCIAL:
Filed under: PC, Recensioni Videogiochi, Xbox One e Xbox Series X

Bleeding Edge: Recensione, Gameplay Trailer e Screenshot

Se vuoi rimanere informato sulle novità entra nel Canale News di Techgaming su Telegram cliccando qui

Dai creatori di Hellblade, DMC Devil May Cry, Heavenly Sword ed Enslaved arriva un MOBA, ed oggi voglio condividere con voi la Recensione di Bleeding Edge, disponibile su PC e Xbox One, incluso nel Game Pass.

Scopri le Migliori Offerte Amazon (clicca qui), Instang-Gaming (clicca qui) o CDKeys (clicca qui). Non dimenticare che puoi supportare TechGaming anche nell'Epic Games,digitando l'ID X0XSHINOBIX0X nel negozio di Fortnite ogni 14 giorni e al checkout.

Dopo diverse BETA il gioco è finalmente disponibile nella sua versione definitiva ma soggetta ad aggiornamenti nel corso del tempo, mirati sia a correggere eventuali problemi che introdurre nuovi contenuti, ma bando alle ciance e via con la Recensione.

Bleeding Edge Recensione

Se avete giocato i titoli menzionati su allora vi anticipo che Bleeding Edge non ha nulla a che vedere con gli stessi, non si tratta dunque di un gioco d’avventura o azione ma un MOBA ossia Multiplayer Online Battle Arena (Overwatch vi dice nulla?)

Nel gioco vestite i panni di uno dei personaggi presenti nel roster e dovrete affrontare degli scontri in delle arene squadra contro squadra. Ogni personaggio naturalmente dispone di abilità ed equipaggiamento unici, variando non solo in design ma anche in punti di forza e debolezza.

Al primo accesso viene offerta al giocatore la possibilità di modificare dei settaggi, anche se è possibile accedervi in un secondo momento tramite le Opzioni, oltre un Tutorial consigliato che illustra tutto quello che c’è da sapere sul gioco.

Dal menu principale è possibile tenere sotto controllo una serie di Missioni che se portate a termine ricompensano il giocatore con contenuti esclusivi, dal completamento dei Tutorial alle singole partite oltre che l’accesso al Dojo e cosi via dicendo.

Tra le modalità presenti vi sono Combatti, Addestramento e Officina. Combatti permette di ricercare una partita per il gioco rapido, avviando dunque il Matchmaking, Addestramento consente di allenarsi tramite il Dojo o con il Tutorial, Officina invece è la parte più interessante del titolo, in quanto consente di personalizzare ciascun personaggio come accade in Overwatch.

I giocatori possono installare delle Mod, modificare l’hoverboard, le Emote, la Skin o consultare la storia del personaggio.Contenuti che possono essere sbloccati nel corso del gioco, portando a termine le varie richieste, completando partite e cosi via dicendo, utilizzando la valuta interna.

Attraverso la Zona d’osservazione è invece possibile vedere i replay di altre partite o filmati di vario tipo. 11 i personaggi inizialmente disponibili ma altri in arrivo nel corso del tempo e una manciata di arene dove è possibile sfidarsi, a dimostrazione di come il titolo non brilli in contenuti.

Come anticipato ogni personaggio vanta di abilità base, speciali e super, quest’ultime utilizzabili una volta ricaricata l’apposita energia, attraverso le uccisioni o nel corso del tempo. Negli scenari ci si sposta a piedi o utilizzando il veicolo in dotazione, e come accade in ogni MOBA la squadra che realizza il maggior numero di punti vince.

8 i giocatori in partita suddivisi in 2 squadre da 4. Sconfiggendo gli avversari o conquistando gli obiettivi si accumulano punti con i quali contribuire alla vittoria della squadra. Una volta scelto il personaggio e l’abilità Super si viene catapultati nell’arena di gioco.

Attraverso l’HUD si tiene sotto controllo il punteggio di entrambe le squadre, il tempo a disposizione, la propria barra vitale e quella delle abilità oltre la mappa che mostra la posizione degli obiettivi e dei membri della squadra.

Il tutto realizzato con un comparto grafico in cell shading che sembra uscito da Borderlands, sia per i personaggi che per la arene. Come anticipato i contenuti non sono molto generosi in termini di numero, nulla che non possa essere risolto con degli aggiornamenti o DLC.

Sul fronte tecnico il titolo è soggetto a qualche calo di frame rate di tanto in tanto oltre che alcuni bug che non compromettono di molto l’esperienza di gioco. Tirando le somme è indubbiamente un’esperienza multiplayer divertente seppur non aggiunta molte novità ai MOBA già presenti sul mercato, e la carenza di contenuti non aiuta di certo, ma per lo meno è incluso nel Game Pass.

Bleeding Edge Gameplay Trailer

  • 7.5/10
    Grafica - 7.5/10
  • 7.4/10
    Gameplay - 7.4/10
  • 7.4/10
    Sonoro - 7.4/10
  • 7.7/10
    Longevità - 7.7/10
7.5/10
Condividilo

Questo sito utilizza i cookie per garantire ai nostri utenti l'esperienza migliore possibile. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie Privacy policy