Tech Gaming
SOCIAL:
Filed under: PC, Recensioni Videogiochi, Xbox One e Xbox Series X

Call of the Sea: Recensione, Gameplay Trailer e Screenshot

Entra nel canale Telegram(clicca qui) o Server Discord (clicca qui) per scoprire le migliori offerte Amazon, ENEBA, CD Keys e Instant Gaming!

In un periodo di grandi uscite come Cyberpunk 2077, trovano posto anche produzioni minori come quella di cui vi parlerò quest’oggi, disponibile gratuitamente nel Game Pass per tutti gli abbonati, su PC e Xbox (One e Series.

Sviluppato da Out of the Blue Games e distribuito da Raw Fury, a seguire voglio condividere con voi la Recensione di Call of the Sea, scaricabile da qualche giorno sulle piattaforme menzionate. Nel gioco vestite i panni di Norah Everhart, afflitta da una terribile ed ereditaria malattia, la quale colpisce la sua famiglia da generazioni.

Decisa a trovare una cura dopo la scomparsa della madre, Norah intraprenderà un lungo viaggio con il marito per raggiungere i confini del mondo.Call of the Sea inizia sull’isola di Tahiti, dove vi imbatterete in alcuni documenti appartenenti a Harry Everhart, oltre un pugnale cerimoniale di pietra.

Call of the Sea è il gioco d’esordio per il nuovo team di sviluppo spagnolo, un’avventura costellata di enigmi e puzzle da risolvere, dove narrazione ed esplorazione la fanno da padrone. Pochi e semplici comandi a disposizione, dall’apertura del diario all’interazione con l’ambiente circostante.

Non esiste una mappa per orientarsi o un inventario dove riporre oggetti, non ci sono obiettivi da completare o abilità da sbloccare, per l’intera durata dell’avventura vi ritroverete ad avanzare e risolvere enigmi di ogni sorta, rivelando nuovi dettagli sulla trama in modo progressivo. Le ambientazioni sono sviluppate seguendo lo stile Lovecraftiano.

La storia è suddivisa in capitoli ed aree, ricorrerete spesso al diario di Noah per risolvere gli enigmi ed avere approfondimenti sulla trama. Il diario permette di accedere sia alla note che al registro, aggiornato automaticamente col progredire della storia, man mano che vengono raccolti nuovi indizi.

Gli enigmi non sono particolarmente complessi, ciò vi permette di arrivare in circa 7 ore ai titoli di coda. Perlustrando gli scenari otterrete utili indizi per risolverli e proseguire alle aree successivi. Call of the Sea è un mix tra puzzle game e walking simulator, dove tra un enigma e l’altro potrete ammirare l’ambientazione creata dal piccolo team di sviluppo, la quale da il meglio di sè su console di nuova generazione.

Giocato su Xbox Series X, Call of the Sea non presenta caricamenti longevi, merito sopratutto dell’hardware della nuova console Microsoft, con un frame rate stabile e che non scende a compromessi con la risoluzione, seppur richiama per certi versi uno stile simile a quello visto in Sea of Thieves. Come anticipato se siete abbonati al Game Pass potete scaricarlo e giocarlo gratuitamente senza acquistarlo.

Call of the Sea è un’avventura rivolta principalmente agli amanti del genere, ricca di enigmi ed una trama profonda e mai scontata, che merita di essere giocata fino in fondo nelle poche ore richieste per il suo completamento.

7/10
Condividilo

Questo sito utilizza i cookie per garantire ai nostri utenti l'esperienza migliore possibile. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie Privacy policy