Tech Gaming
SOCIAL:
Filed under: Recensioni Videogiochi, Xbox One e Xbox Series X

CrossfireX: Anteprima, Gameplay Trailer e Screenshot

In questo ultimo periodo stanno nascendo diversi sparatutto multiplayer competitivi, tra cui Valorant, Hyper Scape e CrossfireX, ed è proprio di quest’ultimo che voglio parlarvi oggi, condividendo con voi a seguire l’Anteprima, dopo aver provato la BETA su Xbox One.

CrossfireX Anteprima

Sviluppato da Smilegate, Crossfire X è stato disponibile in BETA per un breve periodo di tempo, permettendo a tutti i selezionati di provare il gioco in Anteprima.

La BETA offriva 3 modalità e due mappe, tra cui il cerca e distruggi, nel quale bisognava sconfiggere la squadra avversaria piazzando delle cariche C4 e difendendo allo stesso tempo la propria posizione.

La partita si concludeva con l’esplosione delle cariche o il disinnesco delle stesse. Nella modalità Black Widow era assente il sistema di mira zoomata, e si scattava con la pressione di un tasto, rendendo difficoltosa anche il passaggio dal fucile al coltello.

5 i loadout disponibili, che possono essere personalizzati, ognuno dotato di armi differenti, le quali non mi hanno convinto pienamente, a causa di un bilanciamento discutibile. Alcune armi dispongono di un rinculo che svantaggia i giocatori, senza contare il feedback restituito, nulla che chiaramente non sia migliorabile nella versione finale.

Ogni mappa dispone delle sue modalità, varianti di quelle menzionate, pensate per aggiungere un pò di sfida alla partita, come quella in cui bisognava utilizzare solo armi corpo a corpo e tute che rendevano i giocatori invisibili, nel caso in cui si restasse immobili nella stessa posizione, il che fa molto di 1,2,3 stella! Assente purtroppo la possibilità di comunicare con i compagni di squadra, ciò porta il giocatore ad agire di impulso.

Ogni squadra è composta da 8 partecipanti, anche se il più delle volte la partita viene avviata senza il raggiungimento del numero di giocatori stabilito, dopotutto era una BETA a porte chiuse. Tra le modalità non manca il tradizionale Cattura la zona, nella quale bisogna appunto conquistare i vari punti mantenendo la posizione. A differenza di altri sparatutto che dispongono della suddetta modalità, i punti sono presenti tutti fin da subito, ciò provoca inevitabilmente la rottura della squadra.

Nella modalità tradizionale è possibile equipaggiare le armi con dei mirini e disporre di tutti i comandi tipici di uno sparatutto moderno ma allo stesso tempo tradizionale. Uno degli aspetti interessanti risiede nella presenza di perks passivi, i quali si attivano una volta raggiunta una certa condizione.

I giocatori hanno piena libertà di decidere i bonus da attivare, legati alla velocità di movimento, ricarica e mira, oltre a maggiori punti vita, scudo antisommossa ed altre agevolazioni. 4 i perks equipaggiabili con la possibilità di cambiare loadout in caso di morte. Le poche mappe a disposizione nella BETA hanno in parte reso l’idea di cosa attende i giocatori nella versione completa.

Ampi spazi dove destreggiarsi in cerca di ripari, frenetiche sparatorie e strategie di ogni sorta, per avere la meglio sugli avversari sia nel caso del Deathmatch tradizionale che nel mantenimento della posizione. Crossfire X aggiunge indubbiamente quel qualcosa in più che altri sparatutto non hanno, il che lo rende interessante qualora il team decidesse di apportare le dovute migliorie prima del lancio finale.

CrossfireX Gameplay Trailer

Condividilo

Questo sito utilizza i cookie per garantire ai nostri utenti l'esperienza migliore possibile. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie Privacy policy