Tech Gaming
Menù Mobile
SOCIAL:
Filed under: Recensioni

Die After Sunset: Anteprima, Gameplay Trailer e Screenshot

Quando Fortnite venne lanciato sul mercato non esisteva ancora il Battle Royale, uno se non il titolo più giocato su PC e Console debuttò con Salva il Mondo, il quale non ottenne il successo sperato da creare la community che oggi esiste, senza contare gli ernomi guadagni che fattura Epic Games ogni anno, provenienti dagli acquisti dei VBuck necessari per ottenere ed aggiungere alla collezione nel proprio armadietto Skin, picconi, deltaplani e quanto altro ancora. Epic Games ideo un genere il cui successo diede vita a numerosi titoli nel corso degli anni, senza contare l’enorme successo di Fortnite.

Perchè vi faccio questa premessa? Semplice, quest’oggi voglio proporvi l’Anteprima di Die After Sunset, un titolo prodotto da Playstark e che richiama proprio Salva il Mondo di Fortnite. Die After Sunset vi porta in una mappa a combattere creature di ogni sorta, nei panni di protagonisti piuttosto anonimi e pronti a tutto per difendere il pianeta dalla minaccia. Essendo una versione in Accesso Anticipato inutile dirvi che i contenuti a disposizione non sono poi così numerosi, senza contare che lo sviluppo procede regolarmente, per questo motivo come ogni Anteprima eviterò di assegnare un voto.

Tre i personaggi presenti ma solo uno per ora utilizzabile, April, armata di una pistola in grado di sparare raffiche violente ravvicinate, un colpo singolo o duplice sparo. La prima partita funge da tutorial, nella quale vengono illustrate tutte le meccaniche per imparare a giocare. Lo scopo è quello di muoversi per la mappa eliminando i nemici, collezionando frammenti di luce per potenziare il personaggio, il tutto entro lo scadere del tempo. Con i frammenti di luce potrete aprire casse generate proceduralmente, contenenti al suo interno dei potenziamenti passivi per dare maggiore resistenza ai danni o incrementare questi ultimi. Non mancano all’appello eventi da completare con obiettivi specifici, pronti a ricompensarvi con statistiche extra, gadget e armi più potenti.

Al fine di evitare la ripetitività, Playstark ha inserito un sistema di progressione basato su talenti e armamenti, sbloccabili attraverso la raccolta di gelatine, una valuta speciale che spinge al collezionismo. Interessante la presenza di un fattore che influisce sulla potenza dei nemici, luce e oscurità. Die After Sunset prende ciò che è di buono da Salva il Mondo proponendo del proprio, con elementi tipici di un rouguelite. Purtroppo però la mappa non viene generata proceduralmente dunque sarà sempre la stessa ad ogni partita, nonostante le sue generose dimensioni. Il sistema di combattimento è immediato, semplice da padroneggiare, frenetico e divertente, con visuale in terza persona come in Fortnite, con uno stile grafico cartoonesco.

Nonostante l’assenza di una mappa procedurale questa è in grado di offrire svariate ambientazioni, dalla spiaggia al deserto, una cittadina, strutture interne, grotte ed altre ancora. Con l’eliminazione dei nemici potrete accedere ai boss per completare il livello. Durante il gameplay potrete tenere sotto controllo una barra in alto che mostra il progresso con il tempo a disposizione per ultimare il tutto, evitando di morire al calare del sole, come suggerisce il nome stesso del titolo. Al termine di ogni partita avrete modo di spendere la valuta per lo sblocco di nuovi gadget, potenziamenti e migliorie, suddivisi in Statistiche, Oggetti ed Extra. Un titolo che promette piuttosto bene nonostante la mancanza attualmente di una modalità co-operativa, cosa che potrebbe arrivare in futuro essendo ancora in Accesso Anticipato.

Die After Sunset è il tentativo di accantonare il Battle Royale tanto usato e sfruttato da molti titoli in quest’ultimo periodo in favore del PvE, come fece Fortnite con Salva il Mondo alle origini, nonostante si sa che il PvP spesso è la chiave del successo per evitare il fallimento di un gioco.

Condividilo

LIVE NOW! CLICK TO VIEW.
CURRENTLY OFFLINE