You cannot copy content of this page
Tech Gaming
SOCIAL:
Filed under: Android e Stadia, iOS e MAC, PC, PS4 e PS5, Recensioni Videogiochi, Switch, Xbox One e Scarlett

DISTRAINT: Recensione, Gameplay Trailer e Screenshot

Lanciato qualche tempo fa su Android, iOS, PC, PS4 e Xbox One è recentemente giunto anche su Nintendo Switch ed oggi voglio condividere con voi la Recensione di DISTRAINT.

DISTRAINT Recensione

Parto subito avvisandovi che DISTRAINT non è il tipico gioco che mette il comparto grafico al primo posto, un titolo in cui storia, sonoro e gameplay la fanno da padrone, proponendo uno stile pixel art tanto amato sopratutto dai giocatori vecchia scuola.

Uno dei distributori di giochi che ogni mese pubblica svariati titoli è indubbiamente Ratalaika Games, a volte proponendo titoli originali, divertenti ed unici nel suo genere, altre volte un pò meno ma non è di certo il caso di DISTRAINT.

Dopo il successo di Horror come 2Dark, qualcuno ha pensato di seguire le sue orme realizzando un titolo decisamente originale che mi è stato gentilmente offerto per questa Recensione su Nintendo Switch.

 

DISTRAINT propone uno stile grafico cartoonesco seppur fedele al pixel art ma dai toni oscuri. Il gioco narra la storia di Price, le cui esperienze di vita passate, presenti e future vengono narrate con uno stile lovecraftiano. 

Anche se non lo ammette, DISTRAINT si presenta come un’avventura punta e clicca nella quale dovrete condurre Price, un giovane esattore intento a portare la sua società al successo, ma i cui rimorsi lo deteriorano interiormente ad ogni riscossione.

Nel corso dell’avventura vi ritroverete a pignorare i beni e non solo dei malcapitati, portando a compimento ben 3 sfratti ma in ognuno dei quali dovrete esplorare le ambientazioni e risolvere degli enigmi ambientali.

 

La storia ha luogo su un piano bidimensionale a scorrimento ma con ambientazioni suddivide in stanze e corridoi, dove incontrerete personaggi con i quali interagire e gli enigmi appena citati da risolvere.

3 le ore circa richieste per il completamento dell’avventura, la quale a volte assume l’aspetto di un walking simulator narrativo, altre volte di un puzzle. Ottima la traduzione in italiano dei testi su schermo, meno invece la gestione degli elementi sopratutto in Mobilità.

DISTRAINT nonostante i suoi toni oscuri e il desiderio di intimorire il giocatore, vi farà riflettere per l’intera durata, trasmettendo un chiaro messaggio, ossia che il denaro spesso non è la chiave della felicità.

 

DISTRAINT vi porterà a compiere delle scelte in un mondo realizzato a mano con musica e suoni che si sposano alla perfezione con le ambientazioni, proponendo un’interfaccia di gioco minimalista, una storia unica con colpi di scena e la dimostrazione di come a volte la semplicità riesce a fare breccia nel cuore del giocatore.

   

DISTRAINT Gameplay Trailer

 

 

  • 6.4/10
    Grafica - 6.4/10
  • 7.5/10
    Gameplay - 7.5/10
  • 8/10
    Trama - 8/10
  • 7.6/10
    Sonoro - 7.6/10
  • 7.7/10
    Longevità - 7.7/10
7.4/10
Condividilo

Questo sito utilizza i cookie per garantire ai nostri utenti l'esperienza migliore possibile. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie Privacy policy