Tech Gaming
SOCIAL:
Filed under: PC, PS4 e PS5, Recensioni Videogiochi, Xbox One e Scarlett

eFootball PES 2020: Recensione, Gameplay Trailer e Screenshot

Il primo dei due giochi calcistici annuali è finalmente disponibile su PC, PS4 e Xbox One, ed oggi voglio condividere con voi la Recensione di eFootball PES 2020, dopo aver trascorso diversi giorni in sua compagnia. 

eFootball PES 2020 Recensione

La prima cosa che bisogna dire è che quest’anno Konami ha acquisito importanti licenze per quanto riguarda la UEFA e non solo, al fine di garantire ai giocatori la più generosa quantità di contenuti, introducendo per la prima volta una modalità inedita nota come Match Day.

Come suggerisce il nome stesso, Match Day permette di cimentarsi in partite giornaliere, provenienti dal torneo online basato sulle reali partite, le quali si svolgono in concomitanza con la stagione calcistica.

Scelta la squadra da impersonare, vi cimenterete partita dopo partita nel più grande torneo di PES 2020, ottenendo ricompense di vario tipo se collegate l’account MyClub, quest’ultimo privo di novità eclatanti ad eccezione della revisione dell’interfaccia grafica. MyClub vi permette di scegliere e personalizzare l’allenatore e commerciare giocatori per creare la squadra del cuore.

La scelta dell’allenatore risulterà di vitale importanza sopratutto durante le conferenze stampa o gli eventi pre-partita, la suddetta figura motiverà la squadra a dare il meglio di se stessa durante i match.

Konami quest’anno ha pensato anche alla Master League, la quale è stata rinnovata con la parte narrativa, nuovi parametri di configurazione e migliorie per le trattative e valutazione dei giocatori, oltre naturalmente modifiche significative all’interfaccia grafica.

Torna ovviamente in PES 2020 una vecchia conoscenza che non poteva di certo mancare, mi riferisco alla modalità Diventa un Mito, la quale sfoggia una disposizione dei contenuti più intuitiva e raggruppata, offrendovi la possibilità di accedere a tutto ciò di cui avete bisogno.

E’ tempo di scendere in campo, per analizzare il comportamento di arbitri, portieri e pallone. Parto con gli arbitri anticipandovi che sono stati migliorati per non fischiare di continuo ad ogni scivolata o fallo involontario, a volte capiterà solo un fischio privo di cartellino, questo perchè il team di sviluppo ha lavorato sull’intelligenza artificiale degli stessi, per evitare ondate di cartellini.

Gli arbitri risulteranno maggiormente attenti al rispetto del regolamento senza però la severità del passato, lasciando al giocatore il gusto di giocare, nel massimo rispetto delle regole. I portieri invece risultano più scattanti rispetto il passato,  sono in grado di osare maggiormente quando si tratta di tuffarsi per parare un tiro al volo, cosa che purtroppo non avviene per le uscite dalla porta.

Spesso vi ritroverete ad ingannare il portiere con passaggi, cross ed altre strategie, utilizzando i compagni di squadra ai danni del portiere non sempre sicuro di se quando si tratta di uscire dalla porta.

Significanti cambiamenti li troviamo nel pallone, il quale è stato rivisto per offrire ai giocatori un comportamento più realistico possibile. Ad esempio potrete conferire specifici effetti alla palla a seconda del tiro, angolazione e potenza dello stesso.

Rimanendo sempre in tema Gameplay, una delle novità introdotte risiede in un sistema di controllo basato sulla precisione dei Dribbling che prende appunto il nome di Finesse Dribbling, gestibile tramite l’uso delle levette analogiche del controller, utilizzabili per compiere mosse speciali di vario tipo. 

La pratica rende perfetti come si soul dire, e su questa premessa vi anticipo che avrete bisogno di fare pratica per poter padroneggiare al meglio la gestione della nuova funzionalità. Ad esempio passando la palla ad un’altro giocatore questa potrebbe essere intercettata dagli avversari, i quali non esiteranno a studiarne la traiettoria, per cui calcolare bene angolazione, potenza e precisione sono di vitale importanza. 

Quest’anno Konami ha segnato un grande Goal per quanta riguarda le licenze, da segnalare la Juventus che diventa di proprietà PES 2020, a differenza di FIFA 20 che si vedrà costretto ad usare nome fittizi come Piemonte Calcio, stesso discorso per le divise dei calciatori.

PES cambia nome quest’anno in eFootball ma non accade lo stesso per il motore grafico, il quale è sempre il Fox Engine che da diversi anni conosciamo ma decisamente migliorato sia per i modelli che le animazioni dei giocatori, al fine di giocare il 90° minuto prima del pensionamento con le prossime edizioni del titolo calcistico.

PES 2020 è reattivo, veloce, coinvolgente, graficamente eccelso e in grado di trovare il giusto compromesso tra risoluzione e prestazioni.

Il gioco supporta la risoluzione 4K e naturalmente l’HDR, il menu principale è stato rivisto e si adatta a quello presente nelle varie modalità, con colorazione bianca per le voci e viola per lo sfondo.

Il team di sviluppo ha lavorato sodo per offrire un menu più intuitivo e veloce possibile, rimuovendo le voci superflue per mettere in risalto le principali, unificando alcune opzioni e suddividendole in gruppi.

Ed è inutile dirvi che anche il comparto sonoro fa la sua figura, grazie ad una playlist di tutto rispetto, decisamente gradevole da ascoltare sia durante la navigazione nei menu o gestione della squadra che nella sala di attesa multiplayer.

Concludo soffermandosi su quest’ultimo aspetto. Rispetto le precedenti edizioni, trovare un giocatore Online risulterà più semplice e veloce, permettendovi di scendere in campo contro un rivale casuale nel giro di pochi minuti, incluso il tempo per gestire la squadra, regolamentazioni, divise, stadio e quanto altro.

La telecronaca è affidata a Fabio Caressa e Luca Marchegiani con l’aggiunta di numerose frasi inedite, pensate per divertire il giocatore e intrattenerlo allo stesso tempo durante le azioni più salienti.

PES 2020 presenta le rose delle squadre già aggiornate con le ultime attività commerciali e mette in bella mostra i netti miglioramenti rispetto le passate edizioni, aspirando a spodestare dal torno un FIFA che da tempo l’ha fatta da padrone. 

Se siete interessati ad acquistarlo potete trovarlo QUI per Xbox One e QUI per PS4.

eFootball PES 2020 Gameplay Trailer

  • 8.5/10
    Grafica - 8.5/10
  • 9.4/10
    Gameplay - 9.4/10
  • 9.4/10
    Sonoro - 9.4/10
  • 8.8/10
    Longevità - 8.8/10
9/10
Condividilo

Questo sito utilizza i cookie per garantire ai nostri utenti l'esperienza migliore possibile. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie Privacy policy