Tech Gaming
SOCIAL:
Filed under: PC, PS4 e PS5, Recensioni Videogiochi, Switch, Xbox One e Xbox Series X

Endless Fables Dark Moor: Recensione, Gameplay Trailer e Screenshot

In un periodo di uscite come The Last Of Us 2 è difficile dedicarsi a titoli minori, personalmente come molti altri del resto, ricorro a giochi come quello di cui voglio parlarvi oggi in quei periodi in cui non ci sono uscite rilevanti.

Ho avuto modo di giocare e completare il nuovo cerca oggetti di Artifex Mundi giorni fa, ed oggi voglio condividere con voi la Recensione di Endless Fables Dark Moor, un titolo rivolto indubbiamente a chi come me ama il suddetto genere.

Avrete già intuito a che tipo di gioco mi sto riferendo, un titolo il cui genere da sempre accompagna i giocatori non solo su PC e Mobile ma anche Console, grazie al lavoro svolto da Artifex Mundi.

Endless Fables Dark Moor Recensione

Endless Fables Dark Moor è un cerca oggetti, una di quelle avventure in cui la narrazione, che poi è l’elemento chiave dell’intera esperienza, si fonde ad una generosa presenza di puzzle, tra cui i tradizionali cerca oggetti.

Nei cerca oggetti come suggerisce il nome stesso della parola, bisogna cercare in una scena tutti gli oggetti elencati nella parte sottostante, scena incasinata e ricca di elementi che il più delle volte non hanno nulla a che vedere con quelli da cercare.

Il gioco narra le vicende di una leggenda, la quale ruota attorno alla comparsa di una misteriosa entità, che a seguito di molti anni dalla morte di una fanciulla condannata come strega al rogo, tormenta gli abitanti di una cittadina e ne provoca la morte.

Nei panni di una ragazza lo scopo ultimo del gioco non sarà solo quello di sconfiggere la malvagia entità, ma anche salvare una bimba rapita dalla stessa. Endless Fables Dark Moor come tutti gli altri capolavori di casa Artifex Mundi mette subito in bella mostra il comparto grafico.

Scenari fantasy curati nei minimi dettagli, a dimostrazione di come nel team di sviluppo ci siano indubbiamente grafici di talento, verrebbe da chiedersi come sarebbe un’avventura testuale prodotta dal team di sviluppo.

Tornando a parlarvi del gioco, Endless Fables Dark Moor come tutti gli altri prodotti dalla software house, vanta un tutorial iniziale che illustra al giocatore tutto quello che c’è da sapere, dallo spostamento negli scenari a come interagire con gli stessi, risolvere gli enigmi e chiedere l’aiuto in caso si resti bloccati.

Il titolo offre 2 difficoltà, la prima ricca di aiuti, con la possibilità di sapere dove andare e cosa fare, saltare gli enigmi ed avere tutto l’aiuto possibile per portare a termine l’avventura, la seconda invece riservata agli esperti del genere.

Attraverso una scia luminosa che si ricarica gradualmente è possibile sapere dove andare e con quali elementi interagire, utilizzabile anche durante gli enigmi per saltarli, ma inutile dirvi che ciò oltre a rovinare il divertimento offerto dal titolo impedisce lo sblocco di obiettivi e trofei.

La narrazione è affidata a dialoghi in inglese ma come sempre supportati dai sottotitoli italiani, i quali vi torneranno utili sopratutto durante la consultazione di importanti documenti disseminati per gli scenari, pensati per offrire più dettagli sulla trama.

Gli enigmi spaziano dai classici cerca oggetti a rompicapi basati sulla logica, senza contare la presenza di alcune boss fight nelle quali dovrete scegliere il simbolo corretto per colpire e sconfiggere i nemici. Da sempre mi cimento nelle avventure di Artifex Mundi le quali sono pieni di jumpscare e mostri di ogni tipo, ma Endless Fables Dark Moor devo dirlo che è la prima avventura che presenta scene abbastanza cruenti.

In qualsiasi momento potete utilizzare il teletrasporto per passare da uno scenario all’altro, o accedere all’inventario per analizzare gli oggetti raccolti e combinarli tra loro. Endless Fables Dark Moor favorisce il backtracking, ossia tornerete spesso in luoghi già visitati per utilizzare oggetti appena raccolti e sbloccare serrature inizialmente bloccate.

I giochi di Artifex Mundi si sa che sono sviluppati in modo da farvi andare e tornare di continuo da uno scenario all’altro. Portando a termine l’avventura in una manciata di ore, potrete cimentarvi in una mini avventura bonus della durata di circa 1h, la quale prosegue in parte le vicende della protagonista.

Che altro dire, un’avventura che vi conquisterà fin dai primi minuti di gioco, se chiaramente siete appassionati del genere, la quale come sempre vanta una trama così curata da spingere il giocatore a completare il gioco tutto d’un fiato, per sapere come andrà a finire.

La bellezza degli scenari, la presenza di numerosi enigmi, seppure il più delle volte semplici da risolvere, e la curiosità di spulciare gli scenari in cerca di collezionabili, vi terrà incollati al gioco il più del dovuto.

Endless Fables Dark Moor Gameplay Trailer

  • 8/10
    Grafica - 8/10
  • 7.5/10
    Gameplay - 7.5/10
  • 7/10
    Sonoro - 7/10
  • 8.5/10
    Trama - 8.5/10
  • 7.5/10
    Longevità - 7.5/10
7.7/10
Condividilo

Questo sito utilizza i cookie per garantire ai nostri utenti l'esperienza migliore possibile. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie Privacy policy