Tech Gaming
SOCIAL:
Filed under: Manga e Fumetti, Recensioni Manga e Fumetti

Ernest & Rebecca: Recensione di Nonno Bestiaccia

Ieri vi ho parlato di Ernest & Rebecca Il paese dei sassi, quarto volume della serie uscito nel corso dell’estate, oggi voglio fare un passo indietro, condividendo con voi la Recensione di Ernest & Rebecca Nonno Bestiaccia, il quale narra gli avvenimenti prima della vacanza di Rebecca con il padre, focalizzando l’attenzione del lettore sul rapporto con il nonno.

Nel quarto volume il nonno di Rebecca fa da comparsa in una breve telefonata con la nipote, quest’oggi approfondirò con voi gli eventi del precedente volume, dove Rebecca va sempre in vacanza ma questa volta in campagna, dai nonni e in compagnia di sua sorella Coraline, sempre ossessionata dal suo nuovo ragazzo.

Ernest & Rebecca è una storia i cui volumi sono strettamente legati tra loro, al punto che al termine di ognuno di essi vengono già gettate le basi per la storia successiva, la quale inizia proprio da dove il lettore era stato interrotto in precedenza.

Ernest & Rebecca: Recensione di Nonno Bestiaccia

Le vacanze sono arrivate, i genitori di Rebecca e Coraline oramai separati, decidono di mandare le figlie dai nonni. Coraline è riluttante all’idea di abbandonare il suo ragazzo, per andare in un luogo in cui il telefono non ha campo, Rebecca invece è entusiasta di rivedere il nonno bestiaccia e trascorrere le vacanze con lui.

Il terzo volume di Ernest & Rebecca è ambientato interamente nella campagna, il caratteraccio di Rebecca verrà domato da suo nonno, il quale gli insegnerà a comportarsi in maniera educata, ma si sa che domare una bimba capricciosa non è semplice. Già dal terzo volume è possibile vedere di come il rapporto di amicizia tra Ernest & Rebecca inizia a sgretolarsi,mettendo da parte Ernest per dare priorità a Rebecca e le sue avventure.

Rebecca farà la conoscenza di alcuni bimbi della zona, i quali la sottoporranno a delle prove per far parte del club, nel frattempo Coraline è preoccupata per il suo ragazzo, temendo che possa in qualche modo tradirla per la distanza e l’impossibilità di comunicare con lui.

Nonostante in molte scene sia presente anche la nonna, la quale cerca più un legame con Coraline, la maggior parte del fumetto pone l’attenzione del lettore sul nonno bestiaccia ed il rapporto con la nipote Rebecca. Il duo si troverà spesso insieme, in compagnia anche del nuovo arrivato, un grosso cane a cui Rebecca darà il nome di Missile, e che farà la sua comparsa anche nel volume successivo.

Se la serie è partita alla grande con i primi due volumi, i quali rispecchiano il nome del fumetto, in nonno bestiaccia è possibile vedere di come l’autore ha deciso di non dare più la giusta importanza ad Ernest, al punto che potrei chiamare l’opera Le avventure di Rebecca, più che di Ernest & Rebecca. Nel 70-80% della narrazione infatti vedrete una Rebecca alle prese con il nonno, dando un piccolo spazio anche ai nuovi arrivati ed il restante ad Ernest.

Ernest farà notare a Rebecca che non è più necessario ammalarsi per incontrarlo, quasi a voler giustificare il fatto che nonostante i malsani tentativi della bimba di prendere la febbre, ciò non porterà di conseguenza il microbo a correre da lei.

Ernest & Rebecca Nonno Bestiaccia come per Il paese dei sassi che camminano, si distacca dalla storia principale, quasi a voler proporre degli spinoff, al fine di presentare al lettore alcuni dei personaggi chiave che faranno parte della vita di Rebecca a storia inoltrata.

3
Condividilo

Questo sito utilizza i cookie per garantire ai nostri utenti l'esperienza migliore possibile. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie Privacy policy