Tech Gaming
SOCIAL:
Filed under: PC, PS4 e PS5, Recensioni Videogiochi, Switch, Xbox One e Xbox Series X

FIFA 21: Recensione, Gameplay Trailer e Screenshot

Dopo aver condiviso con voi la Recensione di eFootball PES 2021 Season Update qualche tempo fa, quest’oggi voglio parlarvi di un secondo titolo calcistico, che come ogni anno arriva con una nuova edizione ricca di novità.

A seguire dunque la Recensione di FIFA 21, l’unico e degno rivale del calcio di Konami, già disponibile su PC e Console, in arrivo anche su PS5 e Xbox Series X.

FIFA 21 Recensione

Parto subito col anticiparvi che FIFA 21 quest’anno non aggiunge nuove modalità, ma riconferma la presenza del Volta Football, la quale introduce una componente narrativa chiamata Il Debutto, che porta il giocatore in giro per il mondo, a sfidare i più celebri campioni, un modo originale quanto coinvolgente per apprendere le meccaniche di FIFA 21.

Volta si rinnova con un multiplayer che ricorda quello del Pro Club, dove è possibile cimentarsi in partite online da soli o con gli amici. In FIFA 21 torna ovviamente la Carriera, rinnovata e migliorata, quasi a voler affiancarsi a Football Manager, proponendo un valida ma meno completa alternativa. Quest’anno la Carriera si arricchisce con la simulazione della partita.Potrete velocizzare lo scorrere del tempo, scendendo in campo in qualsiasi momento per recuperare un eventuale svantaggio.

Purtroppo però non è presente un sistema che consente di regolare la velocità con cui scorre il tempo, dunque dovrete accontentarvi della standard. Il team di sviluppo ha lavorato per offrire un maggiore controllo ai giocatori. Nei panni degli allenatori potrete ad esempio pianfiicare le varie attività per l’intera squadra nel corso della settimana.Interessante ad esempio la possibilità di portare un calciatore a esercitarsi in un ruolo differente dal proprio, in modo da migliorare in più ruoli.

Un’altra delle novità introdotta in FIFA 21 riguarda il prestito con diritto di riscatto e notevoli migliorie al sistema del mercato, sia per le proposte in entrata che in uscita. Passando al FUT, modalità decisamente più gettonata tra i giocatori, quest’anno vede l’introduzione della co-operativa, la quale consente di affrontare con gli amici le Divisioni rivali, ricevendo premi da singolo giocatore.

Non manca ovviamente all’appello la possibilità di disputare delle amichevoli. I consumabili legati alla forma fisica vengono rimossi, permettendo ai giocatori di gestire al meglio la squadra, senza preoccuparsi dell’aspetto fisico del calciatore. Parlando di novità troviamo l’aggiunta della funzione che permette il riavvolgimento nelle partite amichevoli contro la CPU. Importanti novità anche per la modalità Pro Club, la quale si arricchisce con la possibilità di personalizzare i componenti della squadra controllati dalla CPU.

FIFA 21 non è solo aggiunta di piccole ma gradite novità, ma anche migliorie in termini di Gameplay. La latenza risulta molto bassa, l’input lag viene azzerato, per il resto il comparto tecnico visto in FIFA 20 resta invariato, merito dell’egregio lavoro svolto in passato, il quale non necessita di stravolgimenti ma solo di piccoli accorgimenti. E’ stata rivista l’abilità con cui i calciatori si muovono in marcatura se non vengono controllati dal giocatore.

Da criticare la presenza occasionale di un ritardo nell’azione del difensore verso l’attaccante, lasciando a quest’ultimo la palla nonostante un’intervento pulito e deciso. Una delle novità che troverete di vostro interesse risiede nel Directed Run, il quale se associato al Dribbling Agile vi permette di creare azioni salienti che in passato non era possibile attuare. Se giocherete in singolo, potrete decidere se affrontare un intelligenza artificiale che simula lo stile di gioco dei Pro Player più celebri, di conseguenza il Gameplay muta di partita in partita, con una maggiore varietà di mosse e nel compartamento dei calciatori.

Naturalmente potete anche decidere di giocare in modalità vecchia scuola. Da elogiare il ritorno dei veri colpi di testa, quelli che portavano a segnare dopo dei calci d’angolo ben piazzati. I traversoni dunque tornano a rappresentare una possibile minaccia per gli avversari. La posizione del giocatore nell’aria può influire sull’esito di un’azione. Crossare in area di rigore spesso risulterà la chiave vincente per chiudere una partita. In termini estetici e tecnici non ci sono poi molte differenze o migliorie rispetto il precedente capitolo, a volte il sistema di collisioni non si comporta come dovrebbe, causando reazioni differenti in base al tipo di contrasto.

Anche la fisica del pallone ne risente, dando la sensazione di trovarsi davanti tutt’altro che un pallone da calcio durante alcune azioni. L’interfaccia grafica viene resa più snella, minimale e ordinata, pur mantenendo in parte la struttura del passato. In telecronaca troverete Pierluigi Pardo e Stefano Nava, con le celebri frasi che da sempre accompagnano i giocatori. FIFA 21 prende ciò che è di buono in FIFA 20 e lo arricchisce e migliora con delle minori ma importanti novità e modifiche, un titolo calcistico che conclude la fine di una generazione di console con il botto. In attesa di vedere cosa FIFA 22 avrà in serbo su nextgen, vi rimando ai link per l’acquisto e il Gameplay Trailer, il quale mette in mostra alcune meccaniche di gioco.

FIFA 21 Gameplay Trailer

8/10
Condividilo

Questo sito utilizza i cookie per garantire ai nostri utenti l'esperienza migliore possibile. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie Privacy policy