Tech Gaming
Menù Mobile
SOCIAL:
Filed under: Recensioni

Halo Infinite: Recensione, Gameplay Trailer e Screenshot

Halo è una saga piuttosto longeva che i giocatori Xbox e amanti del genere FPS avranno nel cuore, dopotutto Master Chief ha accompagnato la crescita di molti. Nel corso degli anni abbiamo assistito a titoli quali Halo, Halo Reach, Halo ODST ed altri capitoli della saga, i quali proponevano a grandi linee le medesime meccaniche ma con qualche novità, con Infinite, 343 Industries ha deciso di stravolgere le carte in tavola, portando un tifone di aria fresca nella serie, passando dal tradizionale sistema a missioni e capitoli ad un mondo aperto in cui girovagare liberamente. Quest’oggi voglio condividere con voi la Recensione di Halo Infinite, lanciato lo scorso Dicembre sul mercato con la campagna giocatore singolo, e un mese prima con il multiplayer free to play.

Supporta Tech Gaming abbonandoti al canale Twitch (clicca qui) (collega Amazon Prime a Twitch cliccando qui) e/o acquista su Amazon (clicca qui),ENEBA (clicca qui) e/o Instant Gaming (clicca qui) oppure usando il codice creatore TGITA su Fortnite e/o nell'Epic Games Store

Non è di certo l’unica ed importante novità o cambiamento apportato all’intera esperienza, il team ha preso la decisione di mettere in panchina armi come la Magnum o la Railgun, in favore dell’AR Commando VK78 e la Sidekick MK50, nell’arsenale troverete nuovi arrivi e vecchie conoscenze, notando inevitabilmente l’assenza di alcune delle armi tra cui le menzionate. In Halo le Boss Fight non sono una vera e propria novità, anche in passato in alcune occasioni ci si ritrovava ad affrontare dei nemici in scontri 1 vs 1, all’interno di aree piuttosto limitate, in Infinite a volte capiterà di scontrarsi con avversari più temibili, potenti ed equipaggiati a dovere, con la differenza che al giocatore viene data maggiore libertà di movimento e decisionale, sulla migliore strategia da utilizzare per avere la meglio. Nonostante l’intelligenza artificiale sia ben lontana dall’essere discutibile, spesso gli scontri si concludono in poco tempo dopo qualche colpo ben assestato.

Una delle altre novità risiede nella presenza di un rampino equipaggiato sulla corazza di Master Chief, strumento con il quale è possibile raggiungere zone sopraelevate e distanti, merito sopratutto del mondo di gioco aperto, meccanica che naturalmente non avrebbe avuto senso in un sistema tradizionale, nonostante in alcuni casi il rampino torni utile anche all’interno di strutture. Il rampino può essere usato per aprire le difese dei Jackal, dunque risulta uno strumento adatto a vari scopi. Nel corso dell’avventura potrete equipaggiare e potenziare diversi gadget, strumenti provenienti in parte dai classici capitoli della serie, con alcune varianti e novità come i jet pack di Halo 5 o i potenziamenti di Halo 3. I suddetti miglioramenti mostrano la loro efficacia a difficoltà elevate, risultando piuttosto inutili a quelle più basse. Come anticipato dite addio alle missioni lineari, la campagna ha luogo in un mondo liberametne esplorabile, con basi da conquistare, avamposti da distruggere e collezionabili disseminati nella mappa, tra cui i celebri teschi.

Certo, Halo Infinite non è solo storia, avrete la possibilità di svolgere incarichi secondari per estendere la longevità, potenziarvi e recuperare specifici equipaggiamenti o armi, tuttavia queste non sono poi così variegate. Non mancano all’appello luoghi di interesse da visitare e sbloccare per avere un quadro generale di ciò che vi circonda. Data-log con informazioni preziose su personaggi o la trama stessa, dialoghi tra i covenant o marines ed altri dettagli non di poco conto che vi permetteranno di approfondire la storia, dunque l’esplorazione diventa parte integrante dell’intera esperienza, piuttosto che avanzare ed eliminare ogni nemico capiti a tiro. Nonostante venga proposto come il sesto capitolo della saga, Halo Infinite appare in realtà come una sorta di reboot, una rinascita per Master Chief. L’avventura si apre con una tradizionale missione all’intero di un’area chiusa, per poi trasportarvi in un mondo aperto in cui sarete soltanto voi a decidere dove andare e cosa fare, nell’ordine che riterrete opportuno.

Sul fronte multiplayer, Halo è pur sempre Halo, non mancano all’appello modalità tradizionali come re della collina, death match a squadre, teschio e tutte le altre che da sempre hanno caratterizzato la saga, con l’aggiunta di playlist in cui i giocatori sono davvero numerosi, merito sopratutto di mappe dalle dimensioni titaniche, in cui è possibile spostarsi a bordo dei tradizionali veicoli e utilizzare a proprio vantaggio rampe ed altri elementi presenti nello scenario. Come visto nella collection di Master Chief, anche in Halo Infinite è presente il Pass Battaglia, il quale vi permetterà di sbloccare nuove ricompense mediante ciascun livello, ottenibile accumulando punti esperienza tramite il completamento delle sfide. Come detto il multiplayer è free to play, il che significa che chiunque può giocare Halo Infinite GRATIS, a differenza della campagna che richiede l’acquisto o un abbonamento Xbox Game Pass o Game Pass Ultimate.

Halo Infinite è divertente nel multiplayer quanto nella campagna, nonostante purtroppo attualmente la co-op non sia inclusa, arriverà nel corso del 2022, lo stesso vale per la Forgia, meccaniche solitamente presenti fin dal lancio, ma vista la natura del titolo il team si è visto costretto a compiere delle scelte, dunque nel caso ve lo stiate chiedendo, la campagna di Halo Infinite non può essere giocata con un secondo giocatore, almeno attualmente. Sul fronte grafico Infinite mette in bella mostra le potenzialità della Xbox Series X, lo stesso vale per i tempi di caricamento, permettendo al giocatore di entrare in azione nel giro di pochi secondi, per quanto riguarda la campagna naturalmente. Tralasciando le meccaniche che da sempre contraddistinguono la saga, Halo Infinite è sia un ritorno alle origini che un punto di partenza per i nuovi giocatori.

9/10
Condividilo

LIVE NOW! CLICK TO VIEW.
CURRENTLY OFFLINE
error: Questo contenuto è protetto e non può essere copiato!