Tech Gaming
SOCIAL:
Filed under: PC, PS4 e PS5, Recensioni Videogiochi, Switch, Xbox One e Xbox Series X

Hunting Simulator 2: Recensione, Gameplay Trailer e Screenshot

La Stagione di Caccia è aperta, ed oggi voglio condividere con voi la Recensione di Hunting Simulator 2, disponibile su PC, PS4, Xbox One e Nintendo Switch da qualche giorno.

Fino a qualche anno fa erano molti gli sviluppatori che si dedicavano allo sviluppo di giochi sulla caccia, tra cui il celebre Cabelas in tutte le sue versioni, tuttavia da qualche tempo a questa parte i Simulatori di Caccia si possono contare sulle dita di una mano.

Dopo il successo di Hunting Simulator, Bigben Interactive prosegue con il sequel, che vede l’aggiunta di una quantità molto generosa di contenuti, scopriamoli insieme.

Hunting Simulator 2 Recensione

Hunting Simualtor 2 inizia con un Tutorial, nel quale vengono illustrati i comandi principali per giocare, da come cacciare una preda all’utilizzo dei comandi da impartire al proprio segugio.

Completato il Tutorial ci si ritrova nella propria abitazione, con una rilassante musica in sottofondo, casa che funge da Hub per l’accesso alle funzionalità presenti nel titolo.

Dalla casa è possibile consultare la collezione di armi, i trofei, i brani musicali sbloccati, esercitarsi con il tiro a poligono ed altro ancora. Si parte con una una base di soldi, da spendere per l’acquisto di armi, equipaggiamenti vari e licenze.

In Hunting Simulator 2, essendo appunto un simulatore, non potrete andarvene in giro a cacciare ogni animale capiti a tiro usando una qualsiasi arma.

Ogni arma è adatta ad un certo tipo di animale, inoltre prima di cacciare una specie dovrete assicurarvi di acquistare la licenza, la quale varia di regione in regione.

Vi dirò la verità, ho speso più tempo del previsto nel negozio, dove sono presenti numerosi elementi da acquistare. Si parte dalle licenze, le quali si suddividono per animale, ognuno di essi presenta una lista dei possibili calibri che dovrete utilizzare per cacciarli.

A seguire le armi, suddivise in 4 differenti categorie, dai fucili da cecchino ai tradizionali fino a quelli moderni, archi e balestre. Ogni arma si differenzia non solo in estetica ma anche in caratteristiche.

Nella parte in basso a destra dello schermo è possibile vedere non solo il prezzo ma anche la capacità dei proiettili, l’azienda e il tipo di arma. Acquistata l’arma poi bisogna scegliere il tipo di calibro, tenendo presente che animale avete intenzione di cacciare.

Le armi possono essere arricchite con le ottiche, le quali variano in caratteristiche, prezzo e utilizzo, da acquistare e installare sulle armi a seconda dello scopo .

Scelta l’arma e l’ottica è il turno degli oggetti, suddivisi in binocoli. polveri segnavento,richiami,antiodori ed esche aromatiche. A seconda del tipo di animale avrete bisogno di specifici oggetti.

Ognuno di essi vanta caratteristiche uniche, e vengono illustrati attraverso una descrizione accurata che ne spiega l’utilizzo. Come dice il detto anche l’occhio vuole la sua parte, ed è qui che entra in scena l’abbigliamento.

Potete acquistare copricapi, camicie,guanti,pantaloni e scarpe, i quali oltre a fungere da fattore estetico, permettono di resistere ad esempio al freddo o avere altre agevolazioni. Infine non mancano all’appello i Zaini, i quali conferiscono la possibilità di trasportare più oggetti.

Il negozio si conclude con i compagni, ossia i segugi che potete portare con voi durante la caccia, i quali vi aiuteranno a seguire le tracce e quindi stanare gli animali da cacciare.

Questo per quanto riguarda il negozio. Essendo un simulatore non manca la possibilità di consultare dall’abitazione una vasta libreria, che illustra tutto quello che c’è da sapere sulla caccia.

Prima di andare a caccia come anticipato vi è il poligono di tiro, che aiuta il giocatore ad esercitarsi sulla mira. Fatti gli acquisti necessari si è pronti per andare a caccia, scegliendo la regione.

Gli scenari sono molto grandi da esplorare, composti da specie animali di vario tipo, torrette ed altri punti dove appostarsi per cacciare. E’ possibile orientarsi in qualsiasi momento sia tramite il radar che la mappa.

Richiamando la mappa potrete fissare dei segnali di riferimento per ricordarvi la posizione di uno specifico animale o la vostra abitazione. Trattandosi di un simulatore di caccia non vi è una storia da seguire, verrete lasciati liberi di cacciare per il tempo che lo riterrete opportuno.

Ogni animale ucciso può essere venduto o utilizzato come trofeo, nel primo caso chiaramente vi permetterà di ottenere del denaro da spendere nel negozio per l’acquisto degli oggetti menzionati.

Sparare un animale con un calibro non adatto o nel caso non si disponga di una licenza, vi farà guadagnare una multa molto salata che inciderà sul bilancio.

Hunting Simulator 2 graficamente parlando su console non è eclatante, sopratutto se giocato in terza persona, e sul fronte tecnico a volte è soggetto a cali di frame rate, seppur non eccessivi.

Nulla che possa rovinare un’esperienza profonda, fedele alla realtà e generosamente longeva, seppure inevitabilmente ripetitiva. L’assenza di una storia come altri titoli di caccia e lasciare il giocatore al “fai un pò tu” , rende il titolo abbastanza dispersivo.

Hunting Simulator 2 Gameplay Trailer

  • 7.4/10
    Grafica - 7.4/10
  • 7.5/10
    Gameplay - 7.5/10
  • 7.6/10
    Sonoro - 7.6/10
  • 7.5/10
    Longevità - 7.5/10
7.5/10
Condividilo

Questo sito utilizza i cookie per garantire ai nostri utenti l'esperienza migliore possibile. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie Privacy policy