Tech Gaming
SOCIAL:
Filed under: PC, PS4 e PS5, Recensioni Videogiochi, Switch, Xbox One e Xbox Series X

Indivisible: Recensione, Gameplay Trailer e Screenshot

Sono trascorsi diversi anni dall’annuncio ufficiale e dal rilascio della DEMO, ed oggi voglio condividere con voi la Recensione di Indivisible, disponibile su PC, PS4 e Xbox One ma in arrivo anche su Nintendo Switch.

Indivisible Recensione

Indivisible narra la storia di una giovane adolescente che sembra uscita dal Mistero della pietra azzurra, unica sopravvissuta all’attacco del suo villaggio da parte del sicario di un malvagio signore, rimasta orfana prenderà la decisione di intraprendere un lungo viaggio per vendicare il suo villaggio.

Indivisible prende nome da una meccanica di gioco alquanto singolare, ossia la possibilità per la protagonista di portare diversi compagni d’avventura con sè, tenendoli nella propria mente o IO interiore come si suol dire, da qui nasce il titolo “indivisibile“.

Nelle sessioni di platform controllerete solo la fanciulla, durante i combattimenti usciranno dalla sua mente fino a 3 personaggi con i quali avrete fatto la conoscenza nel corso dell’avventura.

 

Numerosi sono i personaggi che è possibile sbloccare e aggiungere alla squadra strada facendo, di cui vi ho parlato in questa Guida, ognuno di essi con abilità uniche, lasciando al giocatore piena libertà di decidere quali ingaggiare e quali invece tenere in panchina come si suol dire.

Il gioco si suddivide in 3 parti: esplorazione degli scenari in 2D con sessioni platform, combattimenti con un sistema a turni decisamente più generoso dei classici JRPG e dialoghi con i vari personaggi incontrati.

Le sessioni platform vedono la protagonista saltare delle piattaforme, attivare interruttori, rompere delle pareti e cosi via dicendo, i combattimenti sono un mix tra turni e tempo reale, permettendo al giocatore di attaccare il bersaglio molteplici volte e con i vari personaggi, ogni qual volta questi hanno l’energia carica per poterlo fare, contrariamente al tradizionale sistema che prevede un’ordine per volta, mentre i dialoghi vengono gestiti da cutscene fumettose.


 

Durante le esplorazioni non vi imbatterete in collezionabili, forzieri o altri elementi in grado di alimentare la curiosità di spulciare ogni angolo dello scenario, le uniche 2 cose che potrete raccogliere sono delle sfere rosse in grado di potenziare la protagonista ed alcuni personaggi segreti da sbloccare.

Il sistema di combattimento è decisamente la meccanica più interessante del titolo. Durante l’esplorazione degli scenari vi imbatterete in pochi nemici i quali una volta colpiti daranno il via al combattimento a turni.

Durante questa fase sia i nemici che il vostro team si caricheranno gradualmente, permettendovi di attaccare una o più volte a seconda del livello della protagonista. Raccogliendo le sfere potrete potenziare l’attacco, così’ facendo avrete la possibilità di colpire i bersagli molteplici volte.

 

Ogni personaggio dispone di 3 differenti attacchi oltre l’abilità speciale che può essere eseguita ad energia carica, la quale essendo unica impedisce ad altri personaggi di eseguirla fino a quando non si ricaricherà nuovamente.

Durante gli attacchi dei nemici potrete sia parare i colpi individualmente che in gruppo, riducendo in quest’ultimo caso la barra del potere a seconda del tempo trascorso con il pulsante premuto.

Ogni nemico così come i membri del vostro team dispongono di una barra vitale, la quale una volta esaurita li metterà fuori gioco, permettendovi di resuscitarli con l’apposito potere.

 

Nel corso dell’avventura vi imbatterete spesso in checkpoint presso i quali salvare i progressi, al fine di ricominciare la partita dall’ultimo salvataggio in caso di gameover o successivamente.

In qualsiasi momento invece potete accedere all’IO interiore della protagonista per dialogare con i membri del vostro team o potenziare la sua forza con le pietre rosse raccolte.

Indivisible è un susseguirsi di dialoghi, combattimenti e sezioni platform, le quali vi porranno di fronte nemici sempre più ostici strada facendo, con boss pronti a mettere a dura prova la vostra pazienza.

 

 

Il sistema di combattimento viene gestito da 4 pulsanti (X, O, quadrato e Triangolo oppure A, B, X e Y) per la selezione del personaggio con il quale attaccare, lo stick analogico per scegliere il tipo di attacco e dorsali posteriori per parare i colpi con tutti i membri del team simultaneamente o eseguire l’abilità speciale.

Indivisible si lascia giocare negli scenari, meno invece nei Boss, i quali a volte risultano lunghi e stressanti, in cui bisogna studiare la migliore strategia di attacco per avere la meglio, considerando che come accade in un gioco Mobile il sistema di combattimento viene gestito dal caricamento delle apposite barre piuttosto che il tradizionale turni o tempo reale.

Ottimo il comparto grafico che sembra uscito da una serie animata, convincente il doppiaggio seppure in lingua inglese con una longevità che vi terrà incollati allo schermo per svariate ore. Indivisible è decisamente un titolo originale rivolto sia agli appassionati del 2D toon che degli RPG, nonostante purtroppo non vi sia la possibilità di potenziare e personalizzare i personaggi del team.

Indivisible Gameplay Trailer

 

  • 9/10
    Grafica - 9/10
  • 7.4/10
    Gameplay - 7.4/10
  • 7.4/10
    Sonoro - 7.4/10
  • 8/10
    Trama - 8/10
  • 8.4/10
    Longevità - 8.4/10
8/10
Condividilo

Questo sito utilizza i cookie per garantire ai nostri utenti l'esperienza migliore possibile. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie Privacy policy