Tech Gaming
SOCIAL:
Filed under: PS4 e PS5, Recensioni Videogiochi, Switch, Xbox One e Xbox Series X

Kingdom Hearts Melody of Memory: Recensione, Gameplay Trailer e Screenshot

Una delle saghe videoludiche più longeve prodotte da Square Enix dopo Final Fantasy, è indubbiamente Kingdom Hearts. Correva l’anno 2002 quando Disney e Square Enix lanciarono sul mercato in esclusiva PS2 una nuova serie, la quale conquistò il pubblico al punto da produrre nel corso degli anni numerosi titoli, tra cui molti spin-off.

Kingdom Hearts si è concluso nel 2019 con il terzo capitolo della serie, dopo una decina di titoli. Quando sembrava oramai giunta al tramonto, ecco arrivare un nuovo titolo, uno spinoff pronto sia a fare un riassunto dell’intera trama che ad aggiungere dei contenuti inediti, dunque non si tratta di un sequel.

Con questa premessa, dopo aver trascorso del tempo in sua compagnia, voglio condividere con voi la Recensione di Kingdom Hearts Melody of Memory, disponibile da qualche giorno su PS4, Xbox One e la prima volta su Nintendo Switch. Square Enix nel corso degli anni ha cercato sempre di aggiungere novità nella serie, lo dimostra il cambio di rotta nel gameplay di alcuni titoli di Kingdom Hearts, passando dal combattimento in tempo reale a quello a turni basato sulle carte, senza contare le versioni Mobile della saga.

Kingdom Hearts Melody of Memory è uno spinoff che propone un Gameplay inedito e che probabilmente non tutti apprezzeranno, dimenticatevi il classico hack ‘n’ slash, seppure mantiene una parte della sua componente roulistica, questa volta vi troverete di fronte un gioco musicale o rythm game come si suol dire, nel quale dovrete premere le note presenti sullo schermo con il giusto tempismo, commettere errori ridurrà la barra della salute fino a far scattare il gameover.

Come anticipato, Melody of Memory fa un riassunto dell’intera trama, da Kingdom Hearts a Kingdom Hearts 3, con tutti i relativi spinoff, mostrando al giocatore delle cutscene narrate da Kairy, dopo aver portato a termine specifici livelli, o mondi che dir si voglia. Una delle caratteristiche che ha contraddistinto Kingdom Hearts è proprio la presenza di mondi a tema Disney, dove il giocatore doveva aiutare iconici personaggi come Peter Pan, la Bestia, la Sirenetta e molti altri, a scacciare l’oscurità e sigillare il mondo per prevenire il loro ritorno, sconfiggendo i celebri nemici dei lungometraggi Disney, come Ade, la Strega del Mare, Capitan Uncino, Malefica e tanti altri.

Kingdom Hearts Melody of Memory è ricco di mondi Disney, troverete ad attendervi numerosi livelli, in molti di essi dovrete avanzare in una sorta di pentagramma in prospettiva, sconfiggendo i nemici lungo il cammino e rompendo le casse, in altri invece in un scia musicale dove dovrete sempre premere le note col giusto tempismo ma assistendo sullo sfondo ad un video musicale. Non mancano all’appello gli scontri con i boss, i quali sono suddivisi in 3 parti, e il cui esito dipende dal numero di combo eseguite correttamente.

Come detto Kingdom Hearts Melody of Memory mantiene una parte della sua componente rouolistica. Nel corso dell’avventura potrete sbloccare diverse squadre composte da vari personaggi, livellabili man mano che vengono utilizzati, accumulando punti esperienza dall’eliminazione dei nemici e combo al completamento dei livelli. Dalla mappa dei mondi è possibile scegliere per ciascun brano la difficoltà, consultare le missioni da completare, per ricevere le stelle necessarie per sbloccare il lucchetto che permette di proseguire il viaggio, ed accedere al menù dove gestire la squadra o fare shopping nel negozio.

Tramite i materiali e la valuta raccolta in gioco potrete craftare pozioni, mega pozioni, moltiplicatori dei punti esperienza ed altri oggetti utili da equipaggiare prima di affrontare il livello. La modalità Storia è un susseguirsi di mondi accessibili dopo aver ottenuto le stelle richieste, portando a termine le varie missioni in ogni livello. Sbloccati i brani potrete riprodurili in qualsiasi momento e tutte le volte che lo desiderate tramite la modalità libera, non mancano all’appello anche la co-operativa e competitiva. I brani presenti in Melody of Memory son un centinaio, troverete le più iconiche tracce che hanno fatto la storia nella serie.

Giocato su Xbox Series X, il titolo presenta caricamenti quasi inesistenti, un framerate stabile ed un comparto grafico curato, nonostante i modelli dei nemici, mondi e personaggi, siano per lo più quelli delle remastered, ad eccezione delle cutscene conclusive tratte da Kingdom Hearts 3. Sul fronte tecnico ho riscontrato a volte problemi nella sincronizzazione dell’audio con la pressione delle note, ciò mi ha portato inevitabilmente a mancarne alcune. Melody of Memory non è il Kingdom Hearts che vi aspettavate e con il quale siete cresciuti, ma se siete appassionati di giochi musicali e della serie, è l’occasione ideale per ascoltare nuovamente la colonna sonora dell’intera saga e allo stesso tempo rivivere i momenti più iconici della stessa.

7/10
Condividilo

Come supportare Tech Gaming

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi supportare Tech Gaming puoi farlo come segue:

Nota: Per gli acquisti sugli store digitali aggiungere sempre i rispettivi codici al termine dei link:

  • 🛒Instant Gaming: /?igr=techgamingita
  • 🛒ENEBA: /?af_id=techgaming
  • 🛒CDKeys: ?mw_aref=techgamingita

Infine, non dimenticare di seguire Tech Gaming su:

Questo sito utilizza i cookie per garantire ai nostri utenti l'esperienza migliore possibile. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie Privacy policy