Tech Gaming
SOCIAL:
Filed under: Recensioni

Mimi e la nazionale di pallavolo: Recensione, Trailer e Unboxing

Correva il lontano 1969 quando venne trasmesso dalla Tokyo Movie Shinsha la serie animata di Mimi e la nazionale di pallavolo, con i suoi 104 episodi tratti dai 12 volumi del Manga.Il successo portò alla realizzazione di un seguito con il nome Shin Attack no.1 del 1976, giunto di recente in Bluray grazie alla distribuzione da parte di Anime Factory (etichetta di Koch Media). La serie debuttò per la prima volta in Italia nel lontano 1981, seppure inizialmente vennero trasmessi solo 26 episodi, successivamente arrivarono i restanti tramite varie emittenti televisive dell’epoca. Nel 2005 venne tratto un dorama di 11 puntate mentre nel 2018 uno spettacolo teatrale interpretato dalle idol Angerme.Mimi e la nazionale di pallavolo fu il primo Anime basato sul suddetto sport, il quale diede vita nel tempo a serie come Mimi e le ragazze della pallavolo (non ha nulla a che vedere con la nazionale di pallavolo) e Mila e Shiro, giusto per citarne qualcuno.

Supporta Tech Gaming abbonandoti al canale Twitch (clicca qui) (collega Amazon Prime a Twitch cliccando qui) e/o acquista su Amazon (clicca qui),ENEBA (clicca qui) e/o Instant Gaming (clicca qui) oppure usando il codice creatore TGITA su Fortnite e/o nell'Epic Games Store

L’Anime narra la storia di Mimi Ayuhara, una giovane fanciulla appassionata di pallavolo. Entrata in una squadra di ragazze chiamate “le svogliate”, Mimi si ritroverà a fare dei duri sacrifici per portare la sua squadra al successo, affrontando rivali agguerrite e motivate. Una trama piuttosto semplice in cui i temi principali sono il mai arrendersi di fronte agli ostacoli, la forza di volontà per la realizzazione di un sogno e il sacrificio dato dal raggiungimento di un obiettivo, tematiche piuttosto note in ambito sportivo, con un pizzico di umorismo che non guasta ma contribuisce a sdrammatizzare i momenti difficili della vita di uno sportivo, come le sconfitte, il fallimento o il ritrovarsi di fronte un avversario più forte. Se avete visto Mila e Shiro dimenticatevi quel tipo di umorismo, Mimi ha toni decisamente più seri, tuttavia riesce a intrattenere lo spettatore per l’intera durata, anche se faticherete oggi ad accogliere nella vostra collezione un Anime di oltre 50 anni fa, con disegni e animazioni a mano, in un’epoca in cui la tecnologia era piuttosto datata.

L’edizione Home Video include i Bluray con gli episodi della serie animata e il tradizionale booklet cartaceo di 24 pagine dove al suo interno sono riportate le sinossi degli episodi ed i bozzetti preparatori di fondali e personaggi, oltre alcune interessanti curiosità. Naturalmente l’edizione Bluray distribuita da Koch Media è integrale, non presenta dunque censure ed è a tiratura limitata, include anche le sigle originali e due doppiaggi, sia italiano che giapponese con i sottotitoli. Un Home Video da non lasciarsi sfuggire se all’epoca siete cresciuti con Mimi e la nazionale di Pallavolo, trasmessa su Italia 1, la Rai ed altre emittenti note ancora oggi. Grazie all’egregio lavoro di rimasterizzazione dell’Anime oggi è possibile rivedere gli episodi con una qualità superiore sia in audio che video, merito sopratutto del formato Bluray, le cui generose dimensioni consentono di riportare alla luce un Anime di mezzo secolo fa con una qualità che si adatta agli standard attuali.

A seguire la galleria con le foto dei restanti volumi (in aggiornamento):

2.8
Condividilo

LIVE NOW! CLICK TO VIEW.
CURRENTLY OFFLINE
error: Questo contenuto è protetto e non può essere copiato!