Tech Gaming
SOCIAL:
Filed under: Recensioni

Nascence: Anteprima, Gameplay Trailer e Screenshot

Dreampainters Software, un piccolo studio di sviluppo italiano noto per il celebre Anna è tornato con Nascence, a ben 9 anni di distanza dall’ultimo titolo. Dopo l’annuncio di White Heaven, scomparso misteriosamente nell’oblio, arriva un nuovo gioco, ed oggi voglio condividere con voi l’Anteprima di Nascence, la cui uscita salvo imprevisti è fissata per quest’anno su PC, PS5 e Xbox Series.

Nascence trasporta i giocatori nella Valle d’Aosta, in un fittizzio villaggio noto con il nome di Relune. Il protagonista Thomas dovrà recuperare le ceneri della strega Anna per scoprire cosa è accaduto all’amico Mark. Attualmente Nascence è una DEMO, ma rende già l’idea di cosa il giocatore si troverà davanti nella versione completa del titolo. Nel corso del giorno è possibile orientarsi con la luce solare, di notte invece ci si affida sia alla torcia per esplorare gli ambienti interni che alla luna piena o i lampioni, una volta attivato il generatore principale.

Come per Anna non mancano all’appello appunti da trovare e consultare, per avere maggiori dettagli sulla trama, e la chiave per aprire un capanno, proprio come accadeva all’epoca con la baita. Se siete appassionati del genere riconoscerete le medesime meccaniche del precedente titolo, dall’esplorazione degli scenari all’interazione con svariati oggetti, alcuni di essi conservabili nell’inventario.

Già nella DEMO è possibile cimentarsi nella risoluzione di alcuni enigmi, di cui eviterò di parlarvi per non rovinarvi la sorpresa. Esplorando l’ambientazione potrete recuperare oggetti che dovranno essere combinati con appositi elementi nella scena per sbloccare l’accesso a stanze o edifici. Nel caso ve lo stiate chiedendo, si, Nascence è il sequel di Anna, il quale permette di approfondire la storia di quest’ultima, esplorando il luogo dove visse secoli e secoli prima. Un terzo titolo arriverà molto più avanti essendo una trilogia, ma questa è un’altra storia.

Nascence proprio come Anna è un mix tra survival horror e walking simulator, sviluppato in Unreal Engine con supporto per il ray tracing ed una modellazione poligonale da elogiare, la quale rende gli ambienti realistici e accattivanti, merito sopratutto del gioco di luci e ombre. Resterete il più delle volte ad ammirare il paesaggio ed i dettagli, esplorando ogni angolo del villaggio e leggendo ogni nota che troverete. A differenza del prequel, dove la storia si svolgeva esclusivamente all’interno della dimora, in Nascence potrete fortunatamente esplorare anche l’ambiente esterno.

Se avete gradito la colonna sonora di Anna amerete anche quella di Nascence, con effetti sonori pronti a farvi sobbalzare dalla sedia. La piacevole e rilassante melodia permette di esplorare il piccolo villaggio, dimenticandovi di trovarvi in un survival horror che riserva delle spiacevoli sorprese. Pur essendo una DEMO ho apprezzato il lavoro svolto fino ad ora dal team, essendo appassionato di giochi esplorativi, narrativi e survival horror, come The Town of Light. Un titotlo indubbiamente da tenere d’occhio in attesa di mettere le mani sulla versione completa.

Condividilo

Questo sito utilizza i cookie per garantire ai nostri utenti l'esperienza migliore possibile. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie Privacy policy

LIVE NOW! CLICK TO VIEW.
CURRENTLY OFFLINE