Tech Gaming
SOCIAL:
Filed under: PC, PS4 e PS5, Recensioni Videogiochi, Switch, Xbox One e Xbox Series X

RIDE 4: Recensione, Gameplay Trailer e Screenshot

A distanza di 2 anni arriva il quarto capitolo di una delle serie videoludiche motociclistiche più amate dai videogiocatori, la quale fece il suo primo esordio nel 2014, uscendo a cadenza biennale.

Dopo aver trascorso del tempo sfrecciando sui circuiti del titolo motociclistico, tra asfalti roventi, impennate e cadute inevitabili, oggi voglio condividere con voi la Recensione di RIDE 4, anticipandovi che è disponibile da qualche giorno su PC, Xbox One, PS4 e Switch, in arrivo il prossimo anno anche su PS5 e Xbox Series X.

Sviluppato e distribuito da Milestone, nota casa italiana specializzata in videogiochi di guida, RIDE 4 si arricchisce con una quantità generosa di contenuti tra moto, circuiti e modalità. Scopriamo insieme dunque tutto quello che il titolo ha da offrire.

RIDE 4 Recensione

RIDE 4 parte con un Tutorial obbligatorio, il quale impone al giocatore di completare almeno un giro sul circuito di prova, cercando di battere uno dei 3 tempi stabiliti dagli sviluppatori,uscire di pista renderà il circuito nullo, e ciò vi porterà a ricominicare la prova. Superato questo primo scoglio potete decidere se cimentarvi subito nella Carriera o tornare al menù principale.

Dalla schermata iniziale oltre ad accedere alla Carriera, potete sfrecciare sui circuiti nelle modalità Gareggia e Multigiocatore, oltre la possibilità di modificare l’aspetto del pilota e della moto. Parto dai contenuti scaricabili, i quali attualmente si dividono in European Bikes Pack e Japanese Bikes Pack, pacchetti che richiedono denaro reale per essere acquistati e che includono al loro interno moto esclusive non presenti in gioco, e poi ci sono i Crediti, un pack che permette di raddoppiare la valuta ottenuta in ogni modalità.

Attraverso le Opzioni potete decidere se dare priorità alle Prestazioni o alla Qualità, dunque se avere una resa grafica migliore o maggiore stabilità, funzionalità naturalmente pensate per console di fascia alta come la Xbox One X e PS4 Pro. Spenderete indubbiamente del tempo nell’Editor, il quale permette di modificare le livree delle moto, i caschi, le tute, gli adesivi per moto e pilota o di scaricare contenuti creati dalla community.

In Moto e Pilota invece potete accedere al concessionario, il garage personale, elaborare le moto e personalizzare il pilota. Le moto possono essere sia prese in prestito per una gara rapida che acquistate con la valuta presente in gioco, per essere poi aggiunte alla vostra collezione personale. Il pilota può essere personalizzato in casco, mascherina, guanti, tuta, stivali e saponette, con la possibilità di scegliere poi l’azienda di produzione e il corrispondente prodotto.

Non manca all’appello la possibilità di modificare lo stile di guida e le varie informazioni, oltre l’aspetto fisico. Interessante anche la modifica dell’assetto della Moto, funzionalità pensata per gli esperti, i quali sanno dove mettere le mani, cosa modificare e come farlo per rendere la propria Moto ottimale. 18 le case motociclistiche suddivise per nazionalità, con una quantità generosa di Moto per ciascuna categoria.

Ogni Moto presenta la scheda tecnica con accelerazione, velocità massima, maneggevolezza e forza frenante, oltre i dati tecnici quali cilindrata, potenza, coppia, motore, peso e affinità, e naturalmente il prezzo richiesto per l’acquisto. E se le Moto sono generose in numero, i circuiti non sono da meno, suddivisi in Americhe, Europa e Asia, con la possibilità di scegliere anche delle varianti per ciascun circuito. Optando per Gareggia potete settare Moto, Tracciato, Meteo e illuminazione, Aiuti alla Guida, consultare le classifiche o modificare l’abbigliamento del pilota.

Gareggia vi permetterà di sfrecciare in 3 differenti modalità, Gara Singola, Endurance e Prova a Tempo, modalità pensata dunque per il giocatore singolo, per mettervi alla prova contro il cronometro ed avversari controllati dal computer ma con la possibilità di scegliere tutti i vari parametri, il solito giretto a tempo perso. Se volete sfidare i giocatori di tutto il mondo potete sempre optare per il Multigiocatore, modalità che permette di accedere ad una lobby o crearne una pubblica e privata.

Il vero cuore dell’esperienza è indubbiamente la Carriera, la quale consente di partecipare a Lega Europea, Asiatica e Americana, dove ad attendervi troverete circuiti e Moto differenti. Dovrete qualificarvi e vincere le gare per sbloccare i vari eventi e campionati, si parte con la patente alla Gran Turismo per poi ritrovarsi a gareggiare per il titolo. Ogni serie di eventi richiede un certo punteggio per essere sbloccata. In termini di contenuti RIDE 4 ha davvero molto da offrire, ma come si comporta sul fronte tecnico?

Il titolo sfoggia un comparto grafico di tutto rispetto già su console, il quale non scende a compromessi con la stabilità, nonostante come anticipato sia possibile scegliere se dare maggiore priorità alla risoluzione o al framerate. Su strada RIDE 4 si comporta egregiamente sia nei confronti degli esperti che di coloro che hanno bisogno di aiuti alla guida, migliorando notevolmente la già ottima giocabilità dei capitoli precedenti e rendendo gli avversari competitivi quel tanto che basta da equilibrare le gare a seconda della difficoltà scelta, rendendo più meno difficile vincere una gara, ma senza rendere la stessa eccessivamente semplice da perdere il gusto della sfida anche con gli Aiuti alla Guida. RIDE è tornato, più ricco e migliore del passato, il quale renderà felici gli appassionati dei giochi motociclistici.

RIDE 4 Gameplay Trailer

8.5/10
Condividilo

Questo sito utilizza i cookie per garantire ai nostri utenti l'esperienza migliore possibile. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie Privacy policy