Tech Gaming
SOCIAL:
Filed under: Android e Stadia, iOS e MAC, PC, PS4 e PS5, Recensioni Videogiochi, Switch, Xbox One e Xbox Series X

Scarlett Mysteries Cursed Child: Recensione, Gameplay Trailer e Screenshot

Dopo Endless Fables Dark Moor, quest’oggi voglio parlarvi di un nuovo titolo firmato Artifex Mundi, per tutti gli appassionati del genere naturalmente.

A seguire la Recensione di Scarlett Mysteries Cursed Child, che ho avuto il piacere di giocare e finire quest’oggi per voi. Vi anticipo che il gioco come sempre è disponibile su tutte le piattaforme.

Anche se non ha bisogno di presentazioni, Artifex Mundi è una software house specializzata in avventure cerca oggetti, ricche di enigmi e con una trama profonda e il più delle volte oscura.

Scarlett Mysteries Cursed Child Recensione

Scarlett Mysteries contrariamente ad altri giochi firmati Artifex Mundi, non è una serie ad episodi ma un titolo stand alone. Il gioco inizia nei pressi di una stazione, in lontananza una sorta di castello ed una locomotiva disattivata.

La vostra prima missione sarà quella di recuperare il necessario per attivare la locomotiva e raggiungere l’abitazione, per far luce su un mistero che avvolge uno strano individuo. La protagonista è una medium ciò ne consegue che dispone dell’abilità di vedere i defunti e rivivere vecchi ricordi.

Ed è proprio su questo che fa leva il gioco, proponendo enigmi originali e inediti, mai visti negli altri titoli prodotti dalla casa di sviluppo, ad eccezione chiaramente del tradizionale cerca oggetti, con l’aggiunta di alcuni rompicapi che vi torneranno famigliari, se avete giocato altri giochi della suddetta tipologia.

Come ogni opera Artifex Mundi non manca all’appello la possibilità di ottenere degli aiuti nel corso dell’avventura, dall’auto risoluzione degli enigmi ad una scia luminosa che indica gli oggetti con i quali interagire e che si ricarica gradualmente.

Il gioco offre la possibilità di selezionare un doppio livello di difficoltà, quello tradizionale e per i più esperti, nel caso in cui si desideri completare l’avventura senza aiuti, il che è consigliabile considerando che il fulcro del gioco risiede proprio in questo.

Come ogni cerca oggetti la storia viene raccontata da numerose cutscene con sottotitoli in italiano e documenti disseminati per gli scenari, fotografie ed altri oggetti legati al passato della strana famiglia. Un fantasma si aggira per la dimora, un uomo burbero nasconde qualcosa ed una bambina è misteriosamente scomparsa.

La protagonista durante la risoluzione del misterioso caso dovrà cercare anche indizi sull’ubicazione del padre, scomparso per molti anni. Esplorando gli scenari recupererete numerosi oggetti, che potrete riporre nell’inventario, analizzarli e fonderli tra loro, per poi utilizzarli in specifici luoghi e circostanze.

Tornerete spesso avanti e indietro per gli scenari, al fine di sbloccare l’accesso ad una zona inizialmente bloccata o ottenere oggetti che prima non era possibile raccogliere, dopotutto si sa che Artifex Mundi ha sempre fatto leva sul cosiddetto backtracking. E come per tutti gli altri titoli, non manca all’appello il mini capitolo bonus, giocabile dopo aver portato a termine l’avventura, la cui longevità si attesta sulle 4 ore circa di gioco.

Scarlett Mysteris Cursed Child sfoggia un comparto grafico con scenari accattivanti e dai tratti oscuri, dopotutto si sa che la software house è specializzata nella realizzazione dei cerca oggetti, i quali non vantano solo un generoso ventaglio di enigmi ma anche una grafica che è marchio di fabbrica ed una storia profonda e coinvolgente, ricca di colpi di scena e mai scontata.

Da elogiare il comparto audio, il quale si sposa alla perfezione con eventi e ambientazioni, ma rigorosamente doppiato in inglese ma supportato dai sottotitoli italiani. Ci si sposta negli scenari con un cursore, il quale si tramuta in freccia, lente di ingrandimento o altro a seconda della situazione.

Scarlett Mysteries Cursed Child si lascia giocare per l’intera durata, la cui trama, gli scenari, la colonna sonora e gli enigmi sono in grado di intrattenere il giocatore per una manciata di ore, il tempo necessario per raccontare una storia senza giri di parole e aggiunte inutili.

Scarlett Mysteries Cursed Child Gameplay Trailer

  • 8/10
    Grafica - 8/10
  • 7.5/10
    Gameplay - 7.5/10
  • 8/10
    Sonoro - 8/10
  • 8.5/10
    Trama - 8.5/10
  • 7/10
    Longevità - 7/10
7.8/10
Condividilo

Questo sito utilizza i cookie per garantire ai nostri utenti l'esperienza migliore possibile. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie Privacy policy