Tech Gaming
Social Network

Segui Tech Gaming sui Social Network per restare aggiornato su tutte le novità in tempo reale (clicca qui)

Filed under: Recensioni

Shin-chan: Me and the Professor on Summer Vacation – Recensione, Gameplay Trailer e Screenshot

Uno degli Anime più esilaranti degli ultimi anni, è indubbiamente Shin-Chan, il quale non sfoggia disegni ed animazioni da oscar, tuttavia riesce a divertire e intrattenere con la sua irriverenza e semplicità. Nel corso del tempo sono stati lanciati svariati titoli sul mercato, alcuni confinati nel paese del sol levante, altri invece giunti fortunatamente anche da noi. Dopo aver trascorso del tempo in sua compagnia voglio condividere con voi la Recensione di Shin-Chan: Me and the Professor on Summer Vacation, distribuito su PC, Switch e PS4, anche se quest’ultima versione non è arrivata da noi, almeno per ora. Il gioco si apre con la famiglia Nohara, intenta a trascorrere le vacanze in una località rurale e apparentemente tranquilla, mentre Hiroshi è in viaggio per lavoro. La famiglia una volta raggiunto Aso, una cittadina nella prefettura di Kumamoto, farà la conoscenza del Dottor Akuno, il quale regalerà a Shinnosuke una macchina fotografica inusuale, ben presto però il dottore si rivelerà essere uno scienziato folle, intento ad attuare i suoi malvagi piani sfruttando Shin-Chan.

Scopri le Migliori Offerte Gaming su Amazon (clicca qui) Eneba (clicca qui) Instant Gaming (clicca qui) e CDKeys (clicca qui)

Nel corso dell’avventura potrete dialogare con i personaggi incontrati, esplorare la rurale cittadina di Aso, portare a termine degli incarichi e rilassarvi nella cattura di farfalle, insetti vari e pesca. Le missioni affidate dai personaggi incontrati daranno vita ad una sorta di episodi, consultabili tramite il menu di pausa, mini storie da vivere per distaccarsi dalla semplice esplorazione o storia principale. Seppure sia un gioco tranquillo e rilassante, avrete a che fare con la barra della salute di Shin-Chan, la quale potrà essere ricaricata mangiando, ignorare la fame lo farà svenire, ritrovadosi a casa. La struttura del gioco a grandi linee è questa, con l’aggiunta di un cronometro che ricorderà al giocatore che le giornate hanno una durata, di conseguenza non potrete esplorare all’infinito, ma dovrete attendere il giorno successivo. Non vi sono veri e propri obiettivi da completare, il tutto è incentrato sullo svolgimento delle attività richieste dagli NPC incontrati. Catturare insetti e pesci vari vi permetterà di arricchire la collezione, consultabile tramite l’apposito catalogo.

Inutile dire che trascorrere buona parte del tempo ad esplorare gli scenari e dialogare con i personaggi incontrati, da campagne a foreste, abitazioni, il centro cittadino e molte altre. In qualsiasi momento tramite il menu di pausa avrete modo di consultare non solo la collezione menzionata ma anche gli obiettivi e richieste da portare a termine, come la cattura di un certo numero di animali della stessa specie, la consegna di specifici oggetti, scatti fotografici in famiglia, NPC e creature, con scenari la cui visuale è statica, allontanando e avvicinando Shin-Chan dall’inquadratura durante gli spostamenti. Pur essendo un mondo liberamente esplorabile è diviso in schermate che non necessitano di lunghi tempi di caricamento, permettendovi di girovagare liberamente senza interruzioni. Il tutto realizzato con un comparto grafico in cel-shading ed una colonna sonora estremamente rilassante, per un’esperienza piacevole e divertente, che conclude le vacanze estive nel migliore dei modi.

8.5/10
Condividilo