Tech Gaming
SOCIAL:
Filed under: PC, PS4 e PS5, Recensioni Videogiochi, Switch, Xbox One e Xbox Series X

Skelattack: Recensione, Gameplay Trailer e Screenshot

Ogni mese sul mercato videoludico arrivano numerosi titoli, alcuni noti altri meno, a volte annunciati da tempo, altre volte pubblicizzati al momento, come con il gioco odierno.

Konami a grande sorpresa ha annunciato e lanciato in concomitanza su PC, PS4, Xbox One e Nintendo Switch un nuovo platform, ed oggi voglio condividere con voi la Recensione di Skelattack.

Skelattack Recensione

Il protagonista è Skully, un giovane scheletro appena deceduto, il quale si ritroverà catapultato in una cittadina popolata da scheletri, i quali vivono la loro vita trapassata in armonia, o almeno fino all’arrivo degli umani.

Umani e Scheletri sono in continua lotta a causa del Blue Flame, una sacra reliquia in grado di donare la vita. Skully dovrà dunque proteggere il suo nuovo regno avventurandosi in dungeon pieni di pericoli, la cui morte (eh si, uno scheletro può morire di nuovo a quanto pare) è dietro ogni angolo.

Presso la cittadina troverete un fabbro pronto a forgiare nuovi equipaggiamenti e migliorie al giusto prezzo, la taverna dove rilassarsi, uno shop per le abilità del protagonista ed abitanti con i quali interagire, oltre spassosi cartelli di morte per ricordare al giocatore che il protagonista può morire.

Skelattack è un platform rigorosamente in 2D, realizzato con uno stile grafico cartoonesco, nel quale dovrete affrontare numerosi dungeon, eliminando i nemici presenti in essi, raccogliendo tesori ed evitando spuntoni ed altri pericoli mortali.

Le missioni naturalmente non ruotano solo al completamento dei dungeon, giungendo alla fine degli stessi, dungeon suddivisi in svariate schermate, ma bisognerà portare a termine incarichi ben precisi.

Nel corso dell’avventura farete la conoscenza di buffi personaggi, i quali vi affideranno incarichi ben precisi,tirando su un teatrino esilarante. Oltre ai dialoghi che Skully potrà tenere con il suo pipistrello o gli abitanti incontrati, la trama viene arricchita da documenti disseminati per i livelli.

Skully non può schivare o parare gli attacchi, ciò rende il sistema di combattimento un botta e risposta, e prenderle è inevitabile, per cui ricorrerete spesso alle pozioni per ripristinare la barra della salute.

Naturalmente oltre sulla fidata lama da mischia potrete contare su oggetti dalla distanza, al fine di eliminare le minacce senza subire danni. A rendere frustrante l’avventura ci sono trappole mortali disseminate su pareti, soffitti e pavimenti, pronti a porre fine alla vita del protagonista in men che non si dica.

Morire non segnerà il gameover ma solo la perdita delle preziose gemme blu raccolte nel Dungeon, le quali potranno essere recuperate nel medesimo punto di morte. Il protagonista può saltare più volte in aria, passare da un muro all’altro e usare la sua fidata arma per accedere a zone segrete.

In ogni dungeon vi ritroverete a recuperare delle chiavi per lo sblocco di serrature, collezionabili e consumabili, oltre a cercare un modo per arrivare alla fine incolumi.

Il tutto raccontato in lingua inglese, rendendo difficoltosa la comprensione di trama e dialoghi a coloro che non masticano la lingua estera, ma non necessaria per apprendere le meccaniche di gioco e divertirsi o mettere a dura prova le proprie abilità, al limite della frustrazione.

Skelattack è un platform impegnativo al punto giusto, che vi intratterrà per svariate ore, nonostante la varietà non sia poi così presente come ci si aspetti.

Skelattack Gameplay Trailer

  • 8/10
    Grafica - 8/10
  • 7.5/10
    Gameplay - 7.5/10
  • 7/10
    Sonoro - 7/10
  • 7.8/10
    Trama - 7.8/10
  • 7.7/10
    Longevità - 7.7/10
7.6/10
Condividilo

Questo sito utilizza i cookie per garantire ai nostri utenti l'esperienza migliore possibile. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie Privacy policy