Tech Gaming
Social Network
Filed under: Recensioni

Space Tail: Recensione, Gameplay Trailer e Screenshot

Era il 3 Novembre 1957 quando un cane di nome Laika fu imbarcato a bordo di una capsula spaziale sovietica Sputnik 2, per farlo orbitare intorno alla Terra, con tanto di acqua e cibo, tuttavia però non era previsto il rientro, dunque il destino di Laika era già segnato. Dalla Terra era possibile monitorare i segnali di vita del cane tra cui pressione sanguigna, battiti cardiaci e frequenza respiratoria. Inutile dirvi che purtroppo Laika morì in modo tragico nello spazio, ed oggi a distanza di molti e molti anni, qualcuno ha pensato di dare il giusto omaggio ad uno dei cani più coraggiosi al mondo o dovrei dire dello spazio, realizzando un gioco di cui vi parlerò quest’oggi, a seguire dunque la Recensione di Space Trail, un’ avventura 2.5D con sezioni platform, la quale vi porterà ad esplorare nuovi pianeti ed interagire con civiltà aliene.

Come detto dagli autori il gioco è ispirato proprio a Laika, e tutti gli altri animali inviati nello spazio, molti di essi purtroppo non ce l’hanno fatta. In Space Trail vestite i panni di un certo Bea, abbaia, ama inseguire la propria coda e studia il mondo basandosi sui suoi sensi, dopotutto è un cane, ma la sua natura lo porterà ad essere il soggetto ideale per esplorare le stelle.Ogni pianeta che visiterete ha i suoi elementi specifici, personaggi di cui farete la conoscenza, e pericoli mortali pronti a mettere a rischio la vita di Bea. I sensi del cane vi serviranno per sopravvivere, completando i tanti livelli proposti e trovando i segreti nascosti, in pianeti alieni meticolosamente realizzati nei minimi dettagli. Tramite un sistema di dialogo basato sul linguaggio del cane, come saltare, agitare la coda, abbaiare, ringhiare ecc potrete comunicare con gli alieni. Lungo il percorso che vi porterà a diventare il cane astronata più coraggioso della galassia, incontrerete figure che vi forniranno il loro aiuto, permettendovi di acquisire nuove abilità come il doppio salto e la telecinesi, al fine di spostare gli oggetti e risolvere gli enigmi proposti, incentrati sulla logica.

Metterete alla prova le vostre abilità canine per sconfiggere i pericoli presenti su ciascun pianeta, vivendo una storia fatta di emozioni, in grado di divertirvi e coinvolgervi per l’intera durata, nel tentativo di tornare a casa. Partirete dalla terra attraverso un razzo e passerete di pianeta in pianeta per ritrovare la strada di casa. Ogni luogo ha il suo bioma, da un pianeta erboso al desertico, passando per i lava, lande tenebrose ed acquatiche. Il tutto in 2.5D, con l’apposita ruota potrete accedere alle emote del cane, da utilizzare all’occorrenza, salterete, correrete, sposterete elementi nello scenario ed eviterete pericoli vari tra cui lame, grosse mostruosità ed altri ambientali. Come anticipato Space Trail è il giusto tributo alla storia di Laika ma con un esito differente, la domanda che il team si è posto è cosa sarebbe accaduto se Laika avesse incontrato altre civiltà aliene e vissuto una vita spaziale ricca di emozioni, vedendo cose a cui l’uomo non avrà mai accesso?

7.5/10
Condividilo