Tech Gaming
SOCIAL:
Filed under: PC, PS4 e PS5, Recensioni Videogiochi, Xbox One e Xbox Series X

Star Wars Squadrons: Recensione, Gameplay Trailer e Screenshot

Dopo Star Wars Jedi Fallen Order, arriva sul mercato un nuovo titolo incentrato sulla celebre saga cinematografica, tuttavia questa volta non è un gioco d’avventura o azione in terza persona, ma un genere totalmente differente, il quale si sposa alla perfezione con la realtà virtuale.

A seguire dunque la Recensione di Star Wars Squadrons, disponibile da qualche settimana su PC, PS4 e Xbox One con supporto per Series X/S. Sviluppato da Motive Studios e distribuito ovviamente da EA, Squadrons vi trasporterà a bordo dei Caccia della Repubblica e dell’Impero.

A inizio gioco potrete personalizzare il protagonista di entrambe le fazioni. Premetto che ho giocato il titolo su PC, dunque la prima cosa che mi è parsa davanti è stata la schermata per la configurazione grafica del gioco, con tutti i settaggi per personalizzare l’esperienza a seconda dell’Hardware di cui si dispone.

Giocato con un processore i9 9900K, scheda video Asus ROG Strix GeForce RTX 2080 SUPER 8 GB e 32 GB di RAM DDR4, ho naturalmente lasciato i settaggi al massimo consentito. Dalle opzioni è possibile inoltre abilitare o meno la realtà virtuale, ed essendo possessore di un Oculus Rift S, inutile dirvi che in VR il gioco è tutt’altra cosa, ma di questo ne parlerò dopo.

Come vi ho anticipato in precedenza, Star Wars Squadrons è un gioco nel quale trascorrerete buona parte del tempo a bordo dei Caccia con visuale in prima persona, avendo di fronte il quadro dei comandi dell’astronave e lo spazio aperto, dove potrete svolazzare liberamente, cercando di distruggere i nemici con le armi in dotazione.

Squadrons è doppiato in inglese, ciò vi porterà di conseguenza a consultare i sottotitoli italiani durante i dialoghi con i vari personaggi che vi accompagneranno nel corso delle missioni, nelle quali dovrete per lo più annientare la minaccia nemica, distruggendo piccole navicelle, astronavi di grandi dimensioni, difese antiaeree e raggiungere specifiche località. E se Squadrons fa la sua figura nella modalità tradizionale, inutile dirvi che in VR è un’esperienza che vi consiglio di non lasciarvi sfuggire.

Indossando il visore e lanciando il gioco, dopo aver abilitato l’apposita opzione, verrete trasportati nell’universo di Star Wars, avendo la sensazione di trovarvi realmente a bordo dei Caccia, ciò rende il gioco entusiasmante, coinvolgente e assolutamente divertente. Nel caso ve lo stiate chiedendo, no, non è possibile passare alla camera in terza persona, dunque dovrete giocare per tutta l’avventura dall’interno dei Caccia, per questo motivo Squadrons è più adatto alla realtà virtuale.

Star Wars Squadrons è ambientato dopo gli eventi narrati nel Ritorno dello Jedi. La campagna giocatore singolo inizia con la ricerca e il tentativo da parte dell’Impero di distruggere una serie di navi da trasporto. La storia viene narrata attraverso un prologo il quale funge per lo più da tutorial, oltre 14 missioni affrontabili nei vari livelli di difficoltà, per una longevità che si attesta sulle 7 ore circa. Nel corso della storia a volte utilizzerete l’Impero, altre volte i Ribelli.

Ogni fazione naturalmente ha le sue astronavi, le quali imparerete a padroneggiare, attraverso tutorial pensati per illustrare le varie funzionalità. Tra una missione e l’altra visiterete degli hangar, dove terrete dei briefing e potrete chiacchierare con altri membri dello squadrone. In gioco è possibile tenere sotto controllo lo stato della propria nave, le informazioni sono distribuite sui vari indicatori, dunque nessun HUD a disposizione.

Ogni fazione dispone di 4 differenti astronavi, ognuna configurabile in scafo, motori, scudi e con 2 armi secondarie, oltre laser primari che possono essere scelti per categoria. Nella campagna vi sposterete di continuo da un velivolo all’altro, cosa che invece non avviene nel multiplayer, dove sarete voi a decidere quale astronave utilizzare e come personalizzarla.

Oltre a sparare e spostarvi negli scenari, dovrete preoccuparvi di assegnare l’energia ai vari sistemi, utilizzando tasti specifici, al fine di potenziare motori, laser, scudi e cosi via dicendo, a seconda della situazione nella quale vi trovate, ciò rende gli scontri in parte dinamici. Potenziando i motori ne guadgnerete in velocità, con i laser raddoppierete la potenza e utilizzo, potrete concentrare anche la potenza negli scudi per avere maggiore difesa.

Star Wars Squadrons è più un simulatore tattico e strategico che altro. Nel multiplayer potete cimentarvi in due modalità, il classico deathmatch a squadre 5 contro 5 in 6 differenti mappe, modalità che si conclude al raggiungimento di 20 uccisioni, e le battaglie flotta, simile a quelle viste in Star Wars Battlefront 2, duelli dove entreranno in gioco anche navi ammiraglie di varie dimensioni, con caccia guidati dall’intelligenza artificiale.

In questa modalità l’obiettivo è di aprirsi un varco nelle difese nemiche per poi assaltare e distruggere il bersaglio. In questo caso subentra in gioco anche un sistema morale, il quale aumenta o diminusice a seconda delle azioni ed esiti, permettendo ad una nave corazzata di entrare in gioco per tentare l’assalto o meno. A differenza di quella precedente, in questa modalità potrete giocare sia in solitaria, con i bot al posto di amici o avversari, che in multiplayer co-operativo a 4 giocatori.

In Star Wars Squadrons ci sono 2 valute, le quali permettono di sbloccare potenziamenti ed armamentari, oltre che acquistare elementi estetici per i piloti. No, non ci sono microtransazioni, una volta raggiunto il livello 40 nel multiplayer potrete sbloccare tutti i contenuti. Non mancano all’appello missioni giornaliere da completare per ottenere delle ricompense. Interessante la presenza del cross-play, il quale permette di giocare con altri giocatori indipendentemente dalla piattaforma, anche in realtà virtuale, in quest’ultimo caso tra PC e PS4.

Sul fronte grafico Squadrons sfoggia modelli e scenari ben sviluppati, i quali si lasciano ammirare anche in realtà virtuale. Inutile dirvi che anche il comparto Audio ricopre un ruolo chiave, giocare con delle Cuffie in grado di restituire un suono coinvolgente, è estremamente consigliato. Star Wars Squadrons è un’esperienza di gioco che vi consiglio principalmente se possedete un visore, nel caso vogliate avere un senso di coinvolgimento che solo pochi giochi spaziali attualmente sono in grado di offrire.

8/10
Condividilo

Questo sito utilizza i cookie per garantire ai nostri utenti l'esperienza migliore possibile. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie Privacy policy