Tech Gaming
SOCIAL:
Filed under: PC, PS4 e PS5, Recensioni Videogiochi, Switch, Xbox One e Xbox Series X

Streets of Rage 4: Recensione, Gameplay Trailer e Screenshot

Correva l’anno 1994 quando Streets of Rage 3 arrivò sul mercato per Sega Mega Drive, a distanza di bene 26 anni torna con il quarto capitolo in una veste grafica rinnovata ma con il fattore nostalgia in piena regola.

Quest’oggi voglio condividere con voi la Recensione di Streets of Rage 4, disponibile su Xbox One via Game Pass, PS4, PC e Nintendo Switch. Il tempo è trascorso e coloro che sono cresciuti con il genere beat ’em up verseranno qualche lacrimuccia in ricordo dei vecchi tempi, i gloriosi anni 90.

Chi non ha trascorso almeno una volta nella vita del tempo nelle sala giochi con picchiaduro 2D a scorrimento detti beatm em up? Il genere fortunatamente non si è perso negli anni, molti sono gli sviluppatori che hanno continuato a produrli, seppure titoli come Streets of Rage erano stati oramai archiviati, fermi a quegli anni, almeno fino ad oggi.

Streets of Rage 4 Recensione

DotEmu riporta alla luce un franchise oramai dimenticato da tempo, per la gioia di tutti gli appassionati del genere beat ’em up e di coloro che sono cresciuti con Streets of Rage.

Streets of Rage 4 porta una ventata di aria fresca nella serie in termini di design, proponendo un comparto grafico di nuova generazione, con fondali e personaggi realizzati in 2D, dando la sensazione di trovarsi in una serie animata.

Sul fronte gameplay Streets of Rage 4 propone le medesime meccaniche di gioco dell’epoca, diversi personaggi da impersonare con la possibilità di sbloccarne alcuni, ognuno dotato di abilità uniche e combo devastanti.

Il gioco prosegue la storia lasciata in sospeso con il terzo capitolo. Mr X oramai sconfitto e defunto viene rimpiazzato dai figli Mr e Miss Y, decisi ad attuare un diabolico piano, controllando le menti dei cittadini attraverso la musica.

Intenti a portare a termine il loro piano, decidono di installare per tutta la città delle casse per schiavizzare la popolazione con delle onde ipnotiche, spetterà alla vecchia banda e qualche new entry fermare i piani dei giovani Y.

L’avventura si suddivide in una decina di livelli, i quali spaziano dai sobborghi notturni della cittadina al sistema fognario, la stazione di polizia, il molo e molte altre ancora, ogni livello ricco di nemici da eliminare, oggetti da distruggere, potenziamenti e naturalmente Boss da sconfiggere.

Streets of Rage 4 supporta la co-operativa, permettendo ai giocatori di collaborare per completare la storia sia in locale che online, con l’impossibilità di selezionare il medesimo personaggio.

I nemici spaziano da agenti di polizia super corazzati a teppisti di strada, ninja ed ogni altro tirapiede del nuovo duetto diabolico. Come ogni beat ’em up che si rispetti non manca la possibilità di utilizzare gli oggetti dello scenario per colpire i nemici, e la tipica barra della salute.

Eliminando i nemici è possibile raccogliere armi di vario tipo, salute e monete. Il gioco strizza l’occhio non solo agli esperti ma anche ai neofiti, attraverso un livello di difficoltà così basso da permettere a chiunque di portare a termine l’avventura.

A seconda della difficoltà selezionata cambia il numero di vite a disposizione oltre altre agevolazioni, senza contare la possibilità in caso di gameover di ricominciare il livello con ulteriori aiuti.

L’avventura è arricchita da cutscene animate ed una colonna sonora ritmata, piacevole da ascoltare e che si sposa alla perfezione con ciascun livello.

Streets of Rage 4 è il beam ’em up dei tempi moderni, il quale merita assolutamente la vostra attenzione, sia che siate cresciuti con la trilogia originale, che se siete alla ricerca di un picchiaduro 2D a scorrimento che vi tenga incollati per diverse ore.

Streets of Rage 4 Gameplay Trailer

  • 8.5/10
    Grafica - 8.5/10
  • 8/10
    Gameplay - 8/10
  • 8.4/10
    Sonoro - 8.4/10
  • 7.4/10
    Trama - 7.4/10
  • 7.7/10
    Longevità - 7.7/10
8/10
Condividilo

Questo sito utilizza i cookie per garantire ai nostri utenti l'esperienza migliore possibile. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie Privacy policy