Tech Gaming
Social Network

Segui TechGaming su Facebook (clicca qui), Twitter (clicca qui), Youtube (clicca qui), Discord (clicca qui), TikTok (clicca qui), Instagram (clicca qui) Telegram (clicca qui e/o clicca qui) e Ludomedia (clicca qui)

Filed under: Recensioni

Synced Off Planet: Anteprima, Gameplay Trailer e Screenshot

NExT Studio, sussidiaria di Tencent, sta attualmente lavorando ad uno sparatutto tattico AAA con elementi PvP e PvE, che ho avuto tra le mani in questi giorni in Anteprima per voi, a seguire dunque le mie impressioni su Synced Off Planet, disponibile solo su PC. Annunciato durante la Gamescom nel 2019, Synced Off-Planet è un The Division like con robot e non morti, ambientato in un mondo in rovina, dove la co-operazione con altri giocatori è la chiave per la sopravvivenza. L’uomo ha perso il controllo dello sviluppo tecnologico, causando la nascita di macchine che mettono in pericolo il genere umano. L’innesto di nanotecnologie negli umani non solo hanno perfezionato le loro vite ma ha causato anche la decimazione della civiltà.

I pochi sopravvissuti combattono contro robot-zombie noti come Nanos, avendo a disposizione un vasto arsenale di armi, in partite in grado di ospitare fino a 50 giocatori disseminati per la mappa di gioco, liberamente esplorabile. I giocatori potranno decidere se agire in modo autonomo o stringere alleanze con altri, formando dei gruppi in grado di fronteggiare le ostilità umana e cibernetica. L’idea di fondo è quella di portare più giocatori a collaborare tra di loro, anche se la scelta spetta al singolo individuo, vi fiderete del nuovo arrivato o lo eliminerete per agire in solitaria? Esplorando lo scenario potrete recuperare risorse dai cadaveri e non solo, indispensabili per sopravvivere, migliorando il proprio equipaggiamento, creando nuovi oggetti e ripristinando la salute. I non morti cibernetici si muovono in orde e dispongono di punti deboli evidenziati dall’interfaccia, permettendovi di avere una chiara visione su dove colpire.

Synced propone ambientazioni molto vaste e ricche di elementi, con una buona modellazione di armi e personaggi, il tutto valorizzato da un sistema di illuminazione reso al suo massimo potenziale grazie al pieno supporto del ray tracing. Tencent sta lavorando sul sistema di progressione del personaggio, il quale permetterà ai giocatori di livellare accumulando esperienza, avanzando di grado e sbloccando equipaggiamenti migliori, oltre a mutare il mondo di gioco. Dalla camera a spostamenti e interazioni, il tutto ricorderà inevitabilmente The Division, passando dalla prima alla terza persona durante le sparatorie, con la possibilità di orientarsi tramite la mappa nell’angolo in alto a destra dello schermo, oltre i punti chiave in evidenzia. Avrete diversi obiettivi da portare a termine oltre l’eliminazione delle minacce, con risorse indispensabili da recuperare frugando ovunque, come avviene in un qualsiasi Battle Royale, seppure si tratti di un genere differente.

Synced fonde il PvP al PvE portandovi in molti casi nel caos più totale, dove diverse squadre di giocatori e nemici si affrontano tra di loro. Non solo tradizionali robot o zombie tecnologicamente avanzati, anche corazzati e boss di ogni sorta la faranno da padrone in mappa, costrigendovi ad agire con la migliore strategia possibile per sopravvivere. Il titolo si presenta come una ventata di aria fresca in uno scenario in cui la competizione la fa da padrone, dove il restare gli unici sopravvissuti in mappa è all’ordine del giorno. Qualora siate interessati a provarlo potete richiedere l’accesso nella pagina Steam ufficiale.

Condividilo