Tech Gaming
Social Network
Filed under: Recensioni

Tastiera meccanica Corsair K70 RGB PRO: Recensione e Unboxing

Dopo avervi parlato della Tastiera da Gaming Corsair K55 RGB PRO XT, quest’oggi voglio condividere con voi la Recensione della Tastiera Corsair K70 RGB PRO, che sto utilizzando anche durante la stesura di questo articolo. A seguire dunque come si presenta, pregi e difetti, cosa ha da offrire e perchè valga o meno la pena acquistarla. Parto subito con una premessa, che Corsair è sinonimo di qualità, sia per quanto riguarda prodotti economici che costosi, una delle poche aziende che nonostante il costo ridotto di molti mouse o tastiere da gaming, non è disposta a scendere a compromessi, garantendo un hardware di una certa qualità seppure il costo sia ridotto, non è questo però il caso, dato che sto per parlarvi di una tastiera meccanica da gaming del valore di 189,99€, dunque un articolo dispendioso, come riportato sul sito ufficiale.

Fatta questa doverosa premessa parto con la Recensione della Tastiera Corsair K70 RGB PRO. Nella confezione troverete oltre la tastiera da gaming in questione anche il poggiapolsi, un cavo USB per l’alimentazione ed un manuale cartaceo per la garanzia, dunque alcuna istruzione che illustri il funzionamento della tastiera in tutte le sue caratteristiche, portandovi a spulciare il sito web del produttore per avere dei chiarimenti o limitarvi alle poche informazioni riportate sul retro della confezione. Ad ogni modo non si tratta di una tastiera wireless come potrebbe sembrare in apparenza, Corsair ha semplicemente deciso di rendere il cavo USB scollegabile e collegabile all’occorrenza, in modo da essere facilmente sostituito in caso di problemi o se si desidera avere un cavo USB più lungo di quello che già di suo lo è generosamente. A differenza di altre tastiere gaming ho decisamente apprezzato questa caratteristica.

Potete ben capire di come quando e aggiungerei in rari casi, il cavo USB si danneggia, obbliga l’utente a sostituire l’intera tastiera, fortunatamente non è questo il caso. Un secondo pregio va alla possibilità di attaccare e staccare il poggiapolsi in base alle preferenze, come avviene con molte altre tastiere gaming Corsair, concepito per agganciarsi e sganciarsi con estrema facilità e velocità. Abituato con la tastiera Corsair K55 RGB PRO XT ho riscontrato due caratteristiche che non mi hanno entusiasmato, dai piedini per tenere la tastiera alzata più alti della norma, seppure di poco, all’odioso rumore metallico durante la pressione dei tasti, non mi riferisco naturalmente al gradevole suono emesso dai tasti meccanici. La tastiera Gaming Corsair utilizza gli switch Cherry MX meccanici con un frrame in alluminio per il layout e la modalità Torneo, attivabile con la pressione dell’interruttore posto in prossimità del cavo USB Type-A 3.0.

Da elogiare la presenza della tecnologia anti-ghosting, LED personalizzabili tramite l’apposito software iCue di Corsair, più utenti per configurare la tastiera con differenti profili, gestione del volume tramite uno scroller posto nell’angolo in alto a destra, tasto per bloccare il tasto Windows, al fine di non premerlo per errore durante il gioco e gestione della luminosità. La tastiera Gaming nonostante disponga di tutti i tasti di cui si necessita sia in gioco che lavoro vanta un design compatto, in modo da occupare meno spazio possibile sulla vostra scrivania, ciò comporta naturalmente il doversi riabituare alla disposizione delle dita sui tasti qualora come nel mio caso si provenga da una tastiera K55 RGB PRO XT. Vi starete sicuramente chiedendo, a cosa serve il tasto Torneo? Semplice, premendolo vengono disattivate tutte le distrazioni per concentrarsi sulla competizione, come la luminosità della tastiera meccanica, il tasto Windows ed eventuali macro.

Premendo il tasto FN in abbinamento con altri è possibile ricorrere a funzionalità rapide. In prossimità del logo Corsair sono presenti dei piccoli LED che si accendono all’occorrenza, al fine di mostrare la registrazione delle macro, l’indicatore del volume, se il tasto Windows è bloccato o meno, il blocco o sblocco dei tasti numerico, caps e scroller. E’ indubbiamente una tastiera costosa, le cui caratteristiche e qualità seppure siano da elogiare non giustificano l’investimento, considerando che ci sono molte altre tastiere Gaming Corsair ad un costo più contenuto e di una certa qualità. La K70 RGB PRO è una tastiera Gaming rivolta per lo più alla competizione che all’uso quotidiano, se come nel mio caso la utilizzate per scrivere testi tutto il giorno, probabilmente alla lunga sarete costretti a sostituirla per l’odioso rumore metallico emesso dal layout alla pressione dei tasti, una sorta di eco che va ad arricchire seppure in negativo il gradevole suono riprodotto dal singolo tasto a seguito della pressione, essendo come detto meccanici. La Tastiera Gaming di Corsair presenta tempi di risposta molto rapidi, ciò la rende ideale per il gioco, ma come anticipato essendo che il layout è piuttosto compresso dovrete abituarvi nuovamente alla disposizione delle dita, nulla che non possa risolversi con qualche ora di utilizzo.

Condividilo