Tech Gaming
SOCIAL:
Filed under: PC, Recensioni Videogiochi

What Happened: Recensione, Gameplay Trailer e Screenshot

Di giochi horror sul mercato videoludico ce ne sono molti, per cui trovare un’idea originale che differenzi un titolo della massa, sopratutto quando si parla di survival in prima persona, non è semplice.

In quest’ultimo periodo ho assistito al lancio di numerosi e per numerosi intendo davvero tanti giochi horror in soggettiva, ma vi è uno che mi ha colpito maggiormente ed oggi voglio condividere con voi la Recensione di What Happened.

Il titolo in questione è disponibile su PC Steam e vi trasporterà all’interno di un istituto scolastico, sviluppato da Genius Slackers, il quale fonde le meccaniche di differenti giochi dando vita ad un horror interessante.

What Happened Recensione

In What Happned vestite i panni di un liceale, afflitto da bullismo, lutti in famiglia, droghe, amori tormentati, una vita tutt’altro che facile. La trama viene raccontata tramite i tanti documenti disseminati per il mondo di gioco.

Sostanzialmente What Happened è un horror ma con meccaniche di un walking simulator, non ci sono armi con le quali attaccare i nemici, dovrete fuggire dalle entità in stile Amnesia, anche se a tratti il gioco ricorda Layers of Fear.

E come ogni gioco appartenete al genere, non mancano enigmi da risolvere per proseguire, come il ritrovamento della combinazione per aprire dei lucchetti oppure degli oggetti da utilizzare in luoghi e momenti specifici.

Nonostante graficamente parlando il titolo non sia così’ eclatante, almeno per quanto riguarda i personaggi, le ambientazioni sono da elogiare principalmente per il fatto che troverete pochi elementi riciclati, a dimostrazione di come il team abbia realizzato ogni aula che compone l’istituto in modo indipendente.

Anche se il gioco è ambientato nella scuola per l’intera durata dell’avventura, passerete di continuo tra realtà e un mondo inquietante in cui gli incubi la fanno da padrone, una realtà distorta popolata da mostruosità di ogni genere, dove dei semplici rametti diventano braccia umane.

Il titolo è giocabile anche con il controller, il team di sviluppo ha ottimizzato i comandi per adattarli al meglio, nel caso in cui non si utilizzino mouse e tastiera, anche se i riferimenti tutorialistici non siano poi cosi evidenti. La camera si sposta in terza persona stravolgendo i comandi in alcuni momenti, quasi a voler scimmiottare Silent Hill.

What Happened abbraccia differenti generi e titoli, tra cui anche Gone Home, What Remains of Edith Finch, The Vanish of Ethan Carter e tanti altri walking simulator incentrati sulla narrativa. Cosa succede se si fonde un walking simulator ad un survival horror? La risposta è What Happened.

What Happened è si un horror, dove vi ritroverete in vari momenti a fuggire da coloro che vogliono farvi lo scalpo, ma è anche un gioco riflessivo, la cui profonda narrazione è parte integrante dell’intera esperienza. Trovare, raccogliere e consultare i documenti sarà di vitale importanza per avere maggiori informazioni sulla trama.

In termini di stabilità, il gioco appare fluido, nessun calo di frame rate improvviso o lunghi caricamenti da obbligarvi a farvi un caffè, anche se si tratta pur sempre di una produzione minore. Anche la colonna sonora ricopre un ruolo importante, con le giuste entrate ed uscite a seconda della situazione, mettendo il carico da 10 come si suol dire nei momenti in cui bisogna fuggire. Sostanzialmente What Happened si lascia giocare ed è indubbiamente un titolo da tenere d’occhio se siete in cerca di un Horror narrativo.

What Happened Gameplay Trailer

  • 7.5/10
    Grafica - 7.5/10
  • 7.2/10
    Gameplay - 7.2/10
  • 7.8/10
    Trama - 7.8/10
  • 7.6/10
    Sonoro - 7.6/10
  • 7.5/10
    Longevità - 7.5/10
7.5/10
Condividilo

Questo sito utilizza i cookie per garantire ai nostri utenti l'esperienza migliore possibile. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie Privacy policy