Tech Gaming
Menù Mobile
SOCIAL:
Filed under: News

Zelda Breath of the Wild causa l’arresto ad un ragazzo cinese in Giappone

Come riportato su soranews24, un ragazzo cinese di 27 anni è stato arrestato in Giappone, dopo aver messo in vendita su un sito e-commerce i salvataggi personalizzati di The Legend of Zelda Breath of the Wild.

Ichimin Sho, residente nel quartiere Toshima Ward di Tokyo, è stato accusato di aver violato l’Unfair Competition Prevention Act, dopo aver modificato il salvataggio per aumentare statistiche e sbloccare abilità, al fine di ottenere gli oggetti più preziosi in gioco, vendendo poi il tutto ad un cifra pari a 26 euro circa al cambio attuale.

La polizia di Niigata non ha esitato ad arrestare il giovane, il quale ha ammesso di aver guadagnato 10 milioni di yen (7.600 euro circa al cambio attuale) vendendo salvataggi modificati dal Dicembre del 2019. Si può essere arrestati in Giappone per la modifica e vendita di salvataggi di un gioco single player? A quanto pare si, visto che stando a quanto riportato il gioane ha fornito servizi per aggirare le restrizioni tecniche applicate da Nintendo.

Condividilo

LIVE NOW! CLICK TO VIEW.
CURRENTLY OFFLINE