Tech Gaming
SOCIAL:
Filed under: PC, PS4 e PS5, Recensioni Videogiochi, Xbox One e Xbox Series X

Zombie Army 4 Dead War: Recensione, Gameplay Trailer e Screenshot

La Seconda Guerra Mondiale ha seminato morte e distruzione ovunque, tuttavia l’uomo non è l’unico male nella serie Zombie Army.

Orde di non morti sono emerse dal sottosuolo per terrorizzare, infettare ed uccidere i pochi sopravvissuti, spetterà a noi ripulire le strade dai putridi cadaveri armati fino ai denti.

Con questa premessa quest’oggi voglio condividere con voi la Recensione di Zombie Army 4: Dead War.

Zombie Army 4 Dead War Recensione

Correva l’anno 2015 quando Zombie Army tornò su console attuali e PC con la trilogia originale. Dopo gli eventi del terzo capitolo sembrava che i non morti fossero stati annientati completamente ma invece non è così.

In una Europa immaginaria del 1946, il vecchio continente è invaso da non morti nazisti, un nuovo gruppo di combattenti dovrà collaborare per rispedirli da dove sono venuti.

Zombie Army per coloro che non lo conoscono è una costola della serie Sniper Elite, spinoff che è stato accolto a braccia aperte dai giocatori, al punto che un quarto capitolo era dovuto.

Ambientato in città italiane come Milano e Venezia, ancora una volta Zombie Army torna a divertire e intrattenere il giocatore, sopratutto in co-operativa, anteponendo il Gameplay ad una trama quasi inesistente.

Il gioco permette di scegliere uno dei personaggi disponibili fin da subito, con l’aggiunta di ulteriori protagonisti che possono essere ottenuti con denaro reale, mediante acquisti singoli e Season Pass.

Come per la serie Sniper Elite, da non confondere con Ghost Warrior, Zombie Army propone una visuale in terza persona, con un generoso arsenale tra armi da lancio, mischia e fuoco.

Il protagonista dispone dell’abilità di rallentare il tempo, proprio come il titolo originale, al fine di prendere al meglio la mira per colpire i punti deboli e vitali dei non morti.

La campagna principale della durata di sole 4 ore è completabile sia in singolo che online, con la possibilità inoltre di giocare con un amico tramite lo schermo condiviso.

Naturalmente la modalità Storia non è l’unica disponibile. Se avete ultimato la campagna potete sempre dedicarvi alle ondate di non morti. La trama principale si articola in missioni la cui esplorazione degli scenari e massacro di non morti è lineare.

Nel corso della campagna si passa da un luogo all’altro, con la possibilità di rifornirsi di armi, munizioni e gadget vari tramite i luoghi sicuri, come se foste in Left4Dead.

Dopo una breve introduzione verrete lasciati liberi di equipaggiarvi per massacrare le prime ondate di non morti. Se provenite dai capitoli precedenti o avete giocato almeno una volta la serie Sniper Elite, riconoscerete non solo il suono emesso dagli spari ma anche le armi a disposizione.

Granate, trappole mortali, cecchini, fucili, pistole e chi più ne ha più ne metta, con la possibilità di usare gli elementi presenti nell’inventario a proprio vantaggio, al fine di provocare non solo violenti esplosioni ma anche una scia di cadaveri.

La trama viene raccontata attraverso cutscene, dialoghi e monologhi con la possibilità di esplorare gli scenari tra un massacro e l’altro, in cerca non solo di munizioni e oggetti vari ma anche collezionabili.

Ogni qual volta si raggiunge il luogo dello scontro ci si ritrova a fronteggiare decine e decine di non morti a ondate, provenienti da varie parti e con la presenza dei cosiddetti infetti speciali, armati di tutto punto.

A differenza dei tanti giochi di Zombie presenti sul mercato, i non morti in Dead War possono salire sulle barricate utilizzando le scale, sparare con le proprie armi, muoversi più velocemente del normale, obbligando il giocatore a spostarsi di continuo.

Zombie Army 4 Dead War è un gioco Arcade allo stato puro, dove la co-operazione è l’elemento chiave per divertirsi, con la possibilità per i lupi solitari di affrontare l’avventura anche a difficoltà maggiori.

Sul fronte grafico Zombie Army non è un titolo dalle grandi pretese e l’audio non è da meno, la trama quasi inesistente renderebbe il titolo un gioco da scaffale, se non fosse per la presenza di un Gameplay appagabile seppur limitato da meccaniche di gioco tutt’altro che innovative.

Zombie Army 4 Dead War Gameplay Trailer

  • 7.5/10
    Grafica - 7.5/10
  • 8/10
    Gameplay - 8/10
  • 7.6/10
    Sonoro - 7.6/10
  • 7/10
    Trama - 7/10
  • 7.5/10
    Longevità - 7.5/10
7.5/10
Condividilo

Questo sito utilizza i cookie per garantire ai nostri utenti l'esperienza migliore possibile. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie Privacy policy