Tech Gaming
Social Network
Filed under: Recensioni

Bravery & Greed: Recensione, Gameplay Trailer e Screenshot

In un periodo di uscite importanti come God of War Ragnarok, trovano posto come spesso accade anche degli Indie interessanti, i quali purtroppo passano in secondo piano a causa dei tripla a, ma se seguite Tech Gaming da tempo, sapete che do loro la giusta visibilità. Con tale premessa a seguire voglio condividere con voi la Recensione di Bravery & Greed. Si tratta di un picchiaduro roguelite a 4 giocatori, i quali possono vestire i panni di classi differenti e tradizionali, con un sistema di combattimento reattivo e vecchia scuola, in modalità co-operative e competitive, sia locale che online. Il motto del gioco che lo rappresenta è “arricchisciti o muori provandoci”, una frase semplice ma di impatto, che in parte mi ha convinto a giocarlo. Naturalmente l’avventura può essere affrontata anche in singolo, spetterà a voi deciderlo. Non ha importanza se vestirete i panni del potente e valoroso Warrior o dell’agile Rougue oppure dell’eccentrico Wizard, ogni classe dispone di mosse, combo e abilità a sè stanti.

Nel corso dell’avventura dovrete parare, schivare, sconfiggere avversari ed ovviamente raccogliere il bottino.Bravery and Greed presenta diverse attività PvP e PvE, tra cui l’Adventure, che vi porterà ad esplorare biomi differenti, fronteggiando boss di ogni sorta, facendo squadra con gli amici per sopravvivere, sopratutto nella modalità Orda. Interessante la presenza dell’arena dove affrontare altri giocatori. I personaggi che utilizzerete non sono statici, ciò significa che nel corso del gioco dovrete prendere decisioni che influenzeranno i talenti, attraverso gli appositi alberi suddivisi in Chaos, Order, Darkness e Life, i quali garantiscono al personaggio abilità uniche, senza contare gli equipaggiamenti che potrete arraffare ed utilizzare, le possibilità sono infinite. E se ciò non bastasse, sarete lieti di sapere che potete sbloccare anche contenuti e salire di livello investendo denaro. Saccheggiando i forzieri e rubando monete avete il potere di resuscitare gli alleati o voi stessi, potenziarvi e sperperare il bottino in equipaggiamenti da fare invidia ad un feudatario.

Lo scopo del gioco? Arricchirvi e morire provandoci, come dice lo stesso motto. Il tutto rappresentato da un comparto grafico pixel art a scorrimento 2D. All’avvio della partita vi viene posta davanti una schermata dove potete decidere la modalità, il personaggio e se affrontare la storia in singolo oppure co-operativa, oltre investire denaro in carte potenziamento. La particolarità interessante risiede nel fatto che non solo potete giocare in locale oppure online, ma anche combinare le due cose, giocando ad esempio in casa con la vostra metà, amico o famigliare, insieme o contro altri conoscenti o sconosciuti in rete. Buona la varietà delle mappe, suddivise in ambientazioni puramente medievali, da imponenti castelli e grotte laviche, passando per foreste ed ovviamente caverne glaciali. In qualsiasi momento potete richiamare la mappa per orientarvi, la quale come visto in molti altri rouguelite a scorrimento 2D, si estende sia in verticale che orizzontale, rivelandosi col progredire dell’avventura, e portandovi il più delle volte a fare avanti e indietro.

Come detto il sistema di combattimento è reattivo e variegato, potete fare affidamento sulle armi da mischia, abilità e poteri magici, migliorarvi e sbloccare nuovi contenuti, divertendovi in singolo o con gli amici, e mettendo delle volte alla prova il vostro talento col genere, sia nella risoluzione di enigmi ambientali che negli scontri senza esclusione di colpi. Bravery and Greed non è un capolavoro, tuttavia riesce a intrattenervi per svariate ore, un titolo la cui co-operazione risulta la chiave per una serata all’insegna del divertimento.

7/10
Condividilo