Tech Gaming
Social Network
Filed under: Recensioni

F1 22: Recensione, Trailer e Screenshot

Una delle serie automobilistiche più in voga tra gli appassionati è senza ombra di dubbio la Formula Uno,quando si parla naturalmente di competizione. Quest’oggi voglio condividere con voi la Recensione di F1 22, gentilmente offertomi da EA per svelarvi alcune delle tante novità introdotte in gioco. Disponibile per i possessori della Champion Edition e dal 1° Luglio per tutti gli altri, F1 22 porta con sè una moltitudine di novità per la gioia di tutti gli appassionati che da anni seguono la Formula 1. Parto subito con la lista delle auto, la quale si espande con nuove vetture e piloti, il team ha apportato un rework alla gestione della maneggevolezza ed aerodinamicità oltre che performance di ciascun veicolo, offrendo ai giocatori la possibilità cambiare i commentatori e modificare molteplici opzioni per rendere quanto più personale possibile l’esperienza di guida. Nuove cinematiche per i podi, post e pre-gara, replicando in tutto e per tutto gli show reali. La prima importante novità risiede nel Formation Lap in Realtà Aumentata, il quale permette di posizionare la propria macchina in offensivo o difensivo. I pit-stop vengono curati maggiormente, al fine di far risparmiare tempo al pilota, velocizzando e ottimizzando le operazioni, a tal proposito un occhio di riguardo va anche alla Safetiy Car, i giocatori potranno decidere se restare in macchina e guidare ogni istante della gara tenendo le gomme calde oppure se assistere alla cinematica.

F1 22 non nasconde fin da subito il suo reale intento, ossia quello di accogliere non solo i veterani ma anche novizi, tramite un’intelligenza artificiale ottimizzata a dovere, garantendo divertimento e il giusto grado di sfida a chi non conosce i circuiti. Un importante cambiamento va anche alla possibilità di modificare la monoposto con livree particolari, colorazioni metalizzate e con l’implementazione della funzione copia/incolla presente in molteplici editor. Il team ha lavorato all’implementazione della modalità VR, usufruibile solo da PC, la quale permette al giocatore di immergersi completamente nell’esperienza, avendo la sensazione di trovarsi realmente a bordo della vettura. Il multiplayer online dice addio alla tradizionale lobby, permettendo di entrare in azione in men che non si dica. Torna la modalità F1 Life, una sorta di Volta Football dove potete esporre i trofei, vedere il vostro avatar e personalizzarlo, rendere la base unica e sbloccare ricompense. Potrete modificare il pilota sia con gli oggetti sbloccati che acquistandoli nel negozio.

Grazie alla nuova intelligenza artificiale è possibile godersi l’esperienza anche se non si è esperti con i giochi di guida sulla Formula 1, ritrovandosi avversari competitivi ma non aggressivi, dando la possibilità ai neofiti di arrivare sul podio. Non manca la possibilità di attivare aiuti di ogni sorta, automatizzare alcune operazioni e modificare le opzioni per rendere l’esperienza più o meno impegnativa e realistica. Naturalmente l’edizione fornita per la prova è quella PC, ed è inutile dirvi che con un processore i9 9900K, 32 GB di RAM DDR5, scheda video RTX 2080 Super 8 GB e SSD, il risultato è davvero notevole, sia in prestazioni che risoluzione. Un maggiore occhio di riguardo lo si nota sia alle vetture interne ed esterne che ai dettagli delle piste, dando importanza anche ad elementi che fino ad oggi erano trascurati in parte, dopotutto l’azione si svolge in pista non sugli spalti. Certo, come ogni versione PC che si rispetti non manca la possibilità di modificre le impostazioni a seconda delle prestazioni del proprio PC, oppure lasciando al gioco stesso il compito di settare il tutto in modo autonomo, per garantirvi la più fluida e visivamente accattivante esperienza.

8.5/10
Condividilo