Tech Gaming
Social Network
Filed under: Recensioni

Gotham Knights: Recensione, Gameplay Trailer e Screenshot

A distanza di tempo dalla conclusione della serie Arkham, Warner Bros ci riporta a Gotham nei panni di 4 nuovi cavalieri della notte, i cosiddetti discepoli di Batman, pronti a prendere il posto di quest’ultimo dopo la sua dipartita, intenzionati a far rispettare la legge nella città del crimine per eccellenza. Dopo aver trascorso del tempo in sua compagnia quest’oggi voglio condividere con voi la Recensione di Gotham Knights. Il gioco si apre con un filmato introduttivo che vede il cavaliere oscuro perdere la vita, lasciando ai nuovi arrivati l’arduo compito di difendere Gotham dalla criminalità. In Knights potrete scegliere uno dei 4 cavalieri disponibili, naturalmente diversificati non solo in estetica ma anche abilità ed equipaggiamenti, da quello pensato per gli scontri a distanza all’esperto con i combattimenti ravvicinati. Gotham Knights è un RPG open world e non lo nasconde fin da subito, mettendo in mostra punti esperienza, abilità da sbloccare, equipaggiamenti craftabili o potenziabili, suddivisi per rarità, con i tradizionali colori bianco, verde, blu, viola e oro.

Ogni equipaggiamento si diversifica non solo in estetica, ma anche e sopratutto in statistiche oltre naturalmente il livello. Nel corso dell’avventura quindi vi troverete spesso a cambiare i vari componenti del vestiario, scartando quelli obsoleti, al fine di ricavare i materiali necessari per costruirne di nuovi o potenziare quelli in possesso. Da elogiare la possibilità di indossare il capo d’abbigliamento preferito, una volta sbloccato si intende, continunando però a cambiare gli equipaggiamenti per avere maggiore potenza e difesa, senza mutare l’aspetto estetico del personaggio. Scelta che naturalmente spetterà a voi, dato che potrete optare anche per il cambio automatico dell’estetica in base ai componenti installati. Che si tratti dell’elmo o altre parti, non solo potrete craftarli ma anche ottenerli come ricompensa o recuperarli in giro per Gotham. Inutile dirvi che le armi a disposizione resteranno le medesime per ciascun personaggio, ma in compenso potrete sbloccare una mole generosa di abilità, suddivise in categorie e ramificate, per permettervi di scegliere l’ordine in cui sbloccarle, spendendo i punti esperienza ottenuti con il passaggio di livello. Completando gli incarichi primari e secondari, portando a termine le sfide, eliminando i nemici e trovando collezionabili, riceverete i suddetti punti.

Gotham Knights è suddiviso in nottate, vale a dire che il gioco non ha mai luogo alla luce del giorno, se non all’interno dell’hub dove potrete accettare nuovi incarichi, dialogare con i personaggi, allenarvi, craftare, consultare documenti ed altro ancora. Ogni volta che uscirete fuori dal campanile potrete dedicarvi sia alla trama che missioni ed attività secondarie, decidendo poi voi di volta in volta quando fare ritorno alla base per passare alla missione successiva. Al termine di ogni nottata avrete un resoconto generale su ciò che avete fatto a Gotham, dai crimini sventati ai nemici sconfitti. Potrete spostarvi per la città sia a bordo della moto che sfruttando rampino e aliante, quest’ultimo da sbloccare portando a termine le attività di Batman, indispensabile per planare a grandi altezze. Non manca all’appello il viaggio rapido, seppure questi sia disponibile solo per il campanile, vale a dire la base operativa dei cavalieri. Da apprezzare la scelta del team di offrire ai giocatori la possibilità di potenziarsi, modificare l’equipaggiamento, consultare mappa, documenti ed altro in qualsiasi momento, così come le missioni ed attività varie, con tanto di progresso per ciascuna di essa.

Se provenite da Batman Arkham riconoscerete le meccaniche nel sistema di combattimento, frenetico e variegato, con l’aggiunta di combo ed animazioni varie a diversificare l’esperienza, aggiungendo ulteriore varietà a seconda del cavaliere che utilizzerete. Potrete ad esempio eliminare i nemici con K.O silenziati o aggressivi, cimentarvi in una raffica di pugni, calci e prese, oppure usare le armi a disposizione. Gotham Knights tuttavia presenta una massiccia dose di attività e missioni stealth e investigative, non dovrete solo girovagare per Gotham in cerca di criminali da pestare o collezionabili, ma dovrete anche a volte cimentarvi in puzzle ambientali, analizzare tracce, risolvere casi ed infiltrarvi in edifici senza far scattare l’allarme. Purtroppo non siamo ai livelli di Arkham in ambito di furtività, dove era possibile ad esempio apprendere i nemici a testa in giù e sentirli eclamare frasi da scompisciarsi dalle risate, su questo aspetto Gotham Knights ne risente. E quando tutto sembra oro in realtà non lo è, perchè il titolo allo stato attuale su PS5 è afflitto da cali di framerate, già ancorati a 30, che non restituiscono purtroppo un’esperienza fluida, inoltre non avrete modo di scegliere tra risoluzione, grafica o prestazioni come spesso accade nei giochi, quindi l’esperienza va giocata nel modo in cui è stata confezionata.

Graficamente parlando non è così’ eclatante come ci si aspetti ma la città è viva e ben strutturata, suddivisa in quartieri, dalla vecchia Gotham alla nuova, passando per vicoli malfamati, edifici di lusso e strade popolate da passanti pronti ad elogiare l’operato dei cavalieri, elogi che dovranno essere guadagnati portando a termine le attività proposte, da sventare delle rapine ai traffici del Pinguino. Non mancano all’appello scontri con i Boss e la co-op a 2 giocatori per l’intera storia, permettendovi di divertirvi con un amico online. Gotham Knights è un bene ma non benissimo, come anticipato le prestazioni sono piuttosto discubitili e rovinano un’esperienza che già di per se appare inevitabilmente ripetitiva, seppure sia in grado di intrattenere il giocatore per svariate ore. Il doppiaggio in italiano convince ma non più di tanto, con frasi fatte ed esclamazioni a volte fuori luogo, con la quasi assenza di quell’humor presente nella serie Arkham, che come anticipato comportava sorrisi e grosse risate, il desistere di eliminare fin da subito i nemici soltanto per ascoltare i loro dialoghi o monologhi. In conclusione Gotham Knights è un buon intrattenimento nell’attesa che giunga sul mercato Suicide Squad, ma che avrebbe decisamente potuto offrire di più.

7.5/10
Condividilo