Tech Gaming
Social Network
Filed under: Recensioni

One True Hero: Recensione, Gameplay Trailer e Screenshot

Per concludere una settimana all’insegna degli Indie, quest’oggi voglio condividere con voi la Recensione di One True Hero, prima di spostare la vostra attenzione su titoli di un certo spessore. Come dico sempre, il lancio sul mercato di titoli minori in un momento sfavorevole, potrebbe metterli in disparte, in favore o a causa di grandi giochi del calibro di God of War Ragnarok, giusto per citarne qualcuno. Spesso tra gli Indie si celano delle piccole perle che meritano la giusta attenzione, ma è risaputo che contrariamente al passato, ogni mese sono numerosi i giochi in uscita ed è facile lasciarsi sfuggire titoli di minore importanza ma che hanno molto da raccontare. In One True Hero vestite i panni dell’aspirante eroe di turno, il quale dovrà salvare il suo regno da un malvagio tiranno, usando una spada magica, passando da contadino ad eroe. Un comunissimo abitante si ritrova a diventare il salvatore dei cuoi concittadini, quando il suo regno sprofonda nell’oscurità. One True Hero è un platform, e non lo nasconde fin dalle prime fasi, con sezioni in cui bisogna saltare di piattaforma in piattaforma, risolvere enigmi ambientali e naturalmente sconfiggere i nemici.

Il gioco si apre con il ritrovamento della spada magica, la quale renderà il contadino un vero eroe, in un’ambientazione prettamente medievale, da imponenti castelli a sotterranei, passando per foreste, caverne laviche ed altre ancora. Il regno sta sprofondando, spetterà a voi impedire ciò scoprendo la causa ed arrestando i piani diabolici del tiranno di turno. Nel corso dell’avventura dovrete affrontare nemici e boss di ogni sorta, utilizzando l’arma in dotazione, salvando i cittadini in pericolo e superando sezioni ispirate ai platform dei gloriosi anni 90, come edifici che crollano, carretti della miniera barcollanti e scenari infiammati.Non mancano all’appello collezionabili da recuperare, dialoghi con i tanti personaggi incontrati, e combattimenti in tempo reale ma che avvengono all’interno di un campo energetico,dal quale non è possibile uscire fino a quando non sono state eliminate tutte le minacce, con una gestione della camera variabile, la cui inquadratura cambia in base alla situazione, passando da statica a dinamica.

Vi arrampicherete, salterete di muro in muro o camminerete sullo stesso, entrerete in edifici in rovina sia per perlustrarli che utilizzarli come passaggio per proseguire, azionerete interruttori ed userete gli elementi presenti nello scenario a vostro vantaggio. One True Hero è un platform vecchia scuola in tutto e per tutto, con un comparto grafico semplice ma funzionale, certo, ben lontano dall’essere un capolavoro, non essendo definito, sopratutto nelle ambientazioni, le quali appaiono il più delle volte spoglie e prive di caratterizzazione. Gradevole la colonna sonora, seppure il giocatore non venga bombardato con il classico motivetto che si ripete all’infinito nel corso del livello, lasciando spazio prevalentemente a suoni e rumori vari, aggiungendo qualche melodia di tanto in tanto. Non aspettatevi alberi delle abilità, equipaggiamenti da forgiare o altro, è un’avventura semplice ma che si lascia piacevolmente giocare, non esigente e di certo non pronta a mettersi a confronto con titoli decisamente superiori, restando naturalmente tra gli Indie, un bene ma non benissimo.

6/10
Condividilo