Tech Gaming
Social Network
Filed under: News

Phil Spencer spiega il vero scopo dell’acquisizione di Bethesda

Nella serata di ieri si è tenuto un evento in Streaming dedicato all’acquisizione di Bethesda da parte di Microsoft, nel quale sono stati annunciati i 20 giochi che entreranno a far parte quest’oggi del Game Pass.

Molti si sono chiesti se Microsoft abbia acquisito Bethesda allo scopo di privare Sony dei suoi titoli, rendendoli dunque esclusivi per PC e Xbox One e Xbox Series.

Phil Spencer ha chiarito la situazione affermando:

Cercherò di essere il più chiaro possibile, anche perchè ritengo che sia giusto. Non posso dire che ogni gioco Bethesda sarà esclusivo, sappiamo benissimo che non è così.

Abbiamo già giochi che esistono su altre piattaforme, andremo a supportare quei giochi indipendentemente da dove si trovano.

Amiamo quelle comunità e continueremo a investire in loro anche se in futuro potrebbero esserci dei limiti contrattuali. Il nostro obiettivo è quello di offrire grandi giochi dove esiste il Game Pass ai nostri clienti Xbox.

Deathloop e Ghostwire Tokyo usciranno in esclusiva temporale su PS5, ma in futuro TES VI e Starfield potrebbero uscire solo dove il Game Pass è accessibile.

Condividilo