Tech Gaming
Social Network

Offerte AMAZON (Clicca qui) ENEBA (Clicca qui) Instant Gaming (Clicca qui) CDKeys (Clicca qui)

Filed under: News

CORSAIR iCUE H115i ELITE CAPELLIX – Recensione

Quando si decide di assemblare un PC, è importante scegliere un dissipatore che sia in grado di tenere il processore a basse temperature o comunque sotto controllo. CORSAIR di recente ha reso disponibile la nuova gamma di dissipatori a liquido All-In-One denominata iCue Elite Capellix, dotati di LED avanzati.

33 i LED presenti sulla cover del waterblock e 8 per ogni ventola, tutti ovviamente gestibili attraverso il CORSAIR iCUE Commander CORE, personalizzabili con l’apposito software iCUE. La serie arriva sul mercato in 3 differenti versioni, a seconda delle proprie esigenze, ossia 240mm (H100i), 280mm (H115i) e 360mm (H150i).

Oggi voglio condividere con voi la Recensione del Corsair H115i, che potete vedere in azione nelle foto in allegato. Oltre l’aspetto estetico, il dissipatore CORSAIR è progettato per offrire silenziosità e prestazioni, attraverso una nuova pompa in grado di erogare fino a 0,8 litri al minuto, con una rumorosità che si attesta sui 20 dbA massimi, realizzata con un coldplate in rame elettrolitico, dal design interno ad alta densità di alette, sfruttando la modalità Zero RPM per le ventole, qualora il carico di lavoro sulla CPU sia basso.

Nella confezione vi è tutto il necessario per installare il dissipatore sui socket di ultima generazione. Al suo interno dunque troverete il sistema di raffreddamento, le istruzioni per l’installazione e informazioni sulla garanzia, 2 ventole RGB, top in plexiglas sostituitivo per il waterblock, biadesivo, il CORSAIR iCUE Commander CORE, per collegare fino a sei ventole RGB, kit di installazione CoolIT per piattaforme Intel LGA 2066, 2011-3, 2011, 1200, 1366, 115x e kit di installazione CoolIT per piattaforme AMD FM1, FM2, AM2, AM2+, AM3, AM3+, AM4, sTR4 e sTRX4.

Entrambi i lati del radiatore riportano il logo della compagnia, il quale è ben in rilievo, con finiture cromate. Al fine di rendere l’installazione più ordinata possibile, sono presenti in termini di cavetteria solo 2 connettori, uno da 3pin tachimetrico e uno da 24pin per la connessione al sistema iCUE Commander CORE che è presente nella confezione. Il waterblock è composto da 3 parti, tubi collegati all’unità principale tramite 2 raccordi in plastica resistenti, con la possibilità di ruotarli per adattarli al meglio al proprio case e coldplate dotato di un pad termoconduttivo preapplicato, non essendoci nella confezione una siringa di pasta termica.

Come anticipato troverete una piastra in plexiglas che può essere sostituita a quella installata di default, attraverso l’impiego di quattro viti esagonali, qualora preferiate il bianco al nero, con il logo ovviamente di CORSAIR in bella vista. Il radiatore nel mio caso è da 280mm con dimensioni di 322 x 137 x 27 mm, dotato di otto fori. Da elogiare la scelta di CORSAIR di includere nel bundle un controller iCUE Commander CORE che permette di collegare fino a 6 ventole, qualora si desideri aggiungerne altre per migliorare il flusso d’aria e quindi la dissipazione del calore.

Il controller in questione può essere collegato tramite un connettore a 24pin proprietario. Il dissipatore è realizzato in modo che i cavi che escono dal waterblock possono essere inseriti direttamente nel controller, attraverso uno dei due lati, utilizzando un connettore tachimetrico a 3pin. Nella confezione troverete inoltre due fasce biadesive per installarlo dove preferite. Per quanto riguarda invece la cavetteria, il Commander CORE è composto da due connettori, un SATA Power che richiede 12V per il funzionamento ed un connettore USB 2.0 per interfacciarsi con il software iCUE.

CORSAIR si è affidata nuovamente a ventole ML performanti ma in versione RGB, dotate di un sistema a levitazione magnetica, in grado di migliorare il flusso d’aria, eliminando i problemi legati all’attrito fra le parti meccaniche, risultando dunque silenziose. Ogni ventola è dotata di connettori femmina da collegare agli ingressi del controller, oltre che RGB che possono essere personalizzati. Procedo ora nell’illustrarvi come installare il dissipatore, a dimostrazione di come CORSAIR abbia realizzato il prodotto per rendere il montaggio più semplice e veloce possibile.

Inizio col dirvi che il backplate è compatibile esclusivamente con i socket Intel, per questo dovrete ricorrere a quello della vostra scheda madre, qualora disponiate di un socket AMD. Il backplate va posizionato nella parte posteriore del PCB con perni mobili che si adattano ai vari socket. Attraverso le viti filettate presenti nella confezione, bloccherete bene il tutto. Ora che avete preparato la base non vi resta che installare il waterblock, posizionando il blocco sull’apposito supporto e fissandolo con le viti, dopo aver applicato la pasta termica per fissarlo al processore.

Ora non vi resta che montare le ventole sul radiatore e installare quest’ultimo nella parte superiore o posteriore con delle apposite viti, Infine come ultimo procedimento, ma di certo non il meno importante, resta il collegamento dei cavi al controller in dotazione. Qualora riscontriate problemi, potete sempre consultare le istruzioni presenti nella confezione. Se tutto è stato installato correttamente, all’accensione del PC vedrete un esplosione di colori provenienti sia dal waterblock che dalle ventole.

Come anticipato il dissipatore è dotato di 33 LED RGB suddivisi in 21 zone di illuminazione, tutte gestibili tramite il software iCUE, per personalizzare i colori a seconda delle vostre esigenze. Aprendo il software potrete modificare il tipo di illuminazione, scegliere gli effetti ed i colori, decidere se avere un’ illuminazione statica o dinamica, la decisione spetta a voi.

Tramite il software potete anche controllare la velocità di pompa e delle ventole, passando da Estremo, il quale spinge pompa e ventole alla massima velocità, a Silenzioso, profilo pensato per ridurre la rumorosità al minimo, mantenendo le ventole ferme al di sotto di certe temperature. Dunque avete la possibilità di decidere se tenere le ventole sempre accese oppure no. Il software consente di scegliere uno dei profili disponibili o crearne uno vostro.

Provenendo da un dissipatore ad aria, ed essendo la prima volta che mi sono affidato ad un dissipatore a liquido, ho notato fin da subito il salto di qualità, con temperature sotto controllo sopratutto durante l’esecuzione di giochi a dettagli ULTRA. Optando per il profilo che mantiene le ventole attive costantamente, non ho notato rumorosità durante il gaming, merito dell’egregio lavoro svolto da CORSAIR nella realizzazione di un dissipatore che offra sia qualità e prestazioni che silenziosità.

La facile e veloce installazione oltre la possibilità di personalizzare LED e utilizzo, rende il dissipatore a liquido CORSAIR iCUE H115i ELITE CAPELLIX un acquisto assolutamente consigliato quanto obbligatorio, qualora si desideri tenere le temperature del processore sotto controllo.

Se siete interessati ad acquistarlo potete trovarlo su Amazon

Condividilo