Tech Gaming
SOCIAL:
Filed under: PC, PS4 e PS5, Recensioni Videogiochi, Xbox One e Xbox Series X

Disintegration: Recensione, Gameplay Trailer e Screenshot

Quando crei in collaborazione con qualcuno capolavori come Halo, se annunci un nuovo titolo i giocatori dovrebbero acquistarlo ad occhi chiusi o sbaglio?

Con questa premessa quest’oggi voglio condividere con voi la Recensione di Disintegration, il nuovo sparatutto ideato dal co-creatore di Halo, disponibile su PC, PS4 e Xbox One da qualche settimana.

Designer dell’universo del celebre franchise di Bungie e 343 Industries, Marcus Letho con la sua V1 Interactive ci propone uno sparatutto ambientato in un futuro in cui gli umani trasferiscono la propria coscienza in corpi robotici per ottenere l’immortalità.

Disintegration Recensione

In Disintegration vestirete i panni di un ribelle, il quale nonostante abbia assunto l’aspetto robotico, rifiuta di entrare a far parte della corporazione militare chiamata Rayonne o Occhi Rossi. Nel corso dell’avventura vi troverete a bordo dei gravicicli, dei droni volanti armati di tutto punto.

Se da un lato vi è l’Hub nel quale con visuale in terza persona dovrete interagire con i vari personaggi e accettare nuove missioni, dall’altra vi sono quest’ultime, nelle quali la visuale passa alla prima persona, presentandosi come uno sparatutto decisamente differente da Halo.

Se in Halo così come in tutti gli altri del genere il protagonista si trova a terra, in Disintegration potrete svolazzare liberamente ma con i dovuti limiti negli scenari, utilizzando l’arsenale in dotazione per annientare i nemici, la cui intelligenza artificiale è decisamente al di sotto della media.

Mentre svolazzate di qua e di la annientando ogni cosa vi capiti a tiro, potete ordinare ai compagni di squadra di fare lo stesso, mantenere la posizione, salvare chi è in difficoltà ed altre azioni, per cui Disintegration possiamo collocarlo tra sparatutto e strategico.

Dopo il lungo tutorial che illustra tutto quello che c’è da sapere e che per vostra fortuna potete saltare per passare subito all’azione, potrete intraprendere la vostra prima missione, dove dovrete eliminare i nemici nei vari avamposti, salvare gli ostaggi in pericolo e recuperare degli equipaggiamenti.

Prima vi ho parlato di intelligenza artificiale al di sotto della media, questo perchè a volte pur avvicinandovi ai nemici questi non vi spareranno, in quanto saranno più impegnati a volgere il proprio sguardo ai vostri compagni, permettendovi di agire indisturbati, anche se ciò è in parte condizionato dalla difficoltà selezionata.

A inizio avventura potrete decidere se dedicarvi alla storia e quindi non avere grosse difficoltà in battaglia, se ponderare l’avventura affrontandola con una via di mezzo o se cimentarvi in una sfida più ardua. Ad ogni modo il gameover non spunterà fuori solo in caso della vostra morte ma anche se lascerete perire i compagni di squadra.

Esplorando gli scenari è possibile raccogliere componenti per livellare e migliorare le caratteristiche dei propri uomini, potenziando i diversi tratti del combattimento. Questo per quanto riguarda il comparto giocatore singolo.

Ebbene si, Disintegration ha anche il multiplayer competitivo, dove dovrete affrontare altri giocatori con le medesime meccaniche, avrete a disposizione non solo il vostro bel velivolo armato di tutto punto, ma anche gli uomini ai quali impartire degli ordini, e potete immaginare il caos nelle mappe seppur generosamente grandi ma non troppo.

Disintegration sul fronte grafico non urla al capolavoro, presentando mappe il più delle volte spoglie e prive di dettagli, o almeno su console, con caricamenti a volte più lunghi del normale.

Il doppiaggio in inglese non aiuta di certo il titolo a decollare, seppur supportato dai sottotitoli italiani. Da apprezzare indubbiamente l’originalità di un gameplay che non è solito di uno sparatutto, anche se in termini di contenuti avrebbe indubbiamente potuto offrire di più.

Disintegration Gameplay Trailer

  • 7.5/10
    Grafica - 7.5/10
  • 6.5/10
    Gameplay - 6.5/10
  • 6.4/10
    Sonoro - 6.4/10
  • 7/10
    Trama - 7/10
  • 7.6/10
    Longevità - 7.6/10
7/10
Condividilo

Questo sito utilizza i cookie per garantire ai nostri utenti l'esperienza migliore possibile. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie Privacy policy