Tech Gaming
Menù Mobile
SOCIAL:
Filed under: Recensioni

Moonglow Bay: Recensione, Gameplay Trailer e Screenshot

Come dico sempre grazie al Game Pass gli abbonati hanno modo di provare diversi titoli ogni mese, tra questi si celano delle perle sviluppate da piccoli team, i quali riescono ad avere la giusta visibilità in un periodo in cui i tripla A la fanno da padrone. Con questa premessa oggi voglio condividere con voi la Recensione di Moonglow Bay, che indubbiamente ricorderete se avete visto eventi come il Future Games Show nel corso dell’estate. In Moonglow Bay verrete trasportati in una piccola cittadina canadese con un comparto grafico voxel che strizza l’occhio a Minecraft, The Touryst e tanti altri del genere. La storia ruota attorno alla Baia di Moonglow, diventata oggetto di paure e diffidenze, caduta in disgrazia nel tempo con barche arrugginite e commercio ben lontano dall’essere fiorente. Il motivo? La comparsa o almeno cosi si narra di mostri marini nelle acque della cittadina, un tramandarsi di dicerie che nel tempo hanno portato molti a stare alla larga dalla città portuale, almeno fino all’arrivo del protagonista, giunto sull’isola per svolgere il proprio lavoro di pescatore dopo la visita di sua figlia.

Scopri le migliori Offerte Gaming su Amazon (clicca qui),ENEBA (clicca qui) e Instant Gaming (clicca qui) oppure entra nel canale Offerte su Telegram (clicca qui) o Discord (clicca qui). Acquistando dai link forniti supporterai Techgaming.it

Moonglow Bay è un gioco di riscatto sia per il protagonista stesso che dopo aver perso il suo compagno di viaggio in mare decide di mollare tutto, che della cittadina di riconquistare il pubblico. Certo, il titolo non è solo un pescare di continuo ma potrete preparare sostanziose e deliziose pietanze, commerciare e interagire con i vari personaggi che popolano il mondo di gioco, i quali inevitabilmente parleranno dei leggendari mostri che popolano le acque o semplicemente con richieste da portare a compimento. Il titolo focalizza l’attenzione del giocatore in meccaniche come pesca, cucina e interazione, attraveso dei minigiochi piuttosto semplici, utilizzando la canna da pesca, la rete o le trappole per procurarsi i pesci con cui è possibile poi realizzare dei piatti degni di uno chef. Essendo la pesca una meccanica principale quanto importante, inutile dirvi che dovrete scegliere con cura le esche da utilizzare e gli ami per attirare specifici pesci.

Con la rete avrete modo di catturare molteplici pesci per volta, qualora optiate per l’uso di una imbarcazione, mentre con le trappole porterete a casa aragoste ed altri crostacei. Come accade in Animal Crossing New Horizons i pesci potranno essere sia venduti e cucinati che donati all’acquario della città, il quale fornirà informazioni preziose sulle varie specie, avviando una sorta di trattativa con i turisti. Spetterà a voi portare Moonglow a rinascere, con nuove specie di pesci da vedere, deliziosi piatti da assaggiare e non solo. Se la pesca richiederà i giusti strumenti la cucina non è da meno, dovrete assicurarvi di preparare correttamente le pietanze per ottenere maggiori ricavi, il tutto attraverso un semplice minigoco. Cucinando i piatti avanzerete di livello e sbloccherete sempre nuove ricette, le cui preparazioni possono essere vendute o regalate in cambio di informazioni. Con le monete guadagnate potrete investire nelle attività commerciali del posto per favorire la ripresa dell’economia o acquistare potenziamenti e strumentazioni varie.

Mediante l’uso della barca avrete modo di esplorare i dintorni, ogni località offre nuove specie da pescare e quindi modo sia di espandere il proprio repertorio coluinario che acquatico. Non manca all’appello il ciclo giorno e notte, i quali porteranno anche i negozianti a chiudere ed aprire le proprie attività, ed è inutile dirvi che dovrete dormire per riprendere le forze, tenendo sotto controllo lo status del sonno tramite l’apposito indicatore. Andare a dormire vi permetterà di far scorrere il tempo velocemente, sopratutto nel caso in cui abbiate necessità sull’apertura di un negozio. In Moonglow Bay non esiste l’auto salvataggio, dunque i progressi vanno salvati manualmente,il che potrebbe portare chi dimentica questo a perdere quanto fatto prima di uscire dal gioco. Il titolo non è in italiano ma è disponibile solo in inglese, nonostante l’intuitività di un gameplay immediato.

Nel corso dell’avventura potrete non solo esplorare i mari con l’imbarcazione ma anche entrare negli edifici per interagire con i vari personaggi, con una visuale il più delle volte isometrica, la quale permette di avere una panoramica generale dell’intero edificio. Come anticipato sul fronte grafico Moonglow Bay sfoggia uno stile che vi conquisterà fin da subito, colorato e vecchia scuola, con una colonna sonora rilassante che si sposa alla perfezione con il gameplay proposto, un’esperienza consigliata sopratutto considerando che gli abbonati Game Pass possono giocarlo senza acquistarlo.

7.5/10
Condividilo

LIVE NOW! CLICK TO VIEW.
CURRENTLY OFFLINE